Castel San Pietro (Bo). L’Amministrazione comunale ha deciso di recintare e rendere inutilizzabili canestri e porte da calcio all’interno dei parchi e aree di gioco di capoluogo e frazioni per l’emergenza Coronavirus.

Ecco la spiegazione del sindaco Fausto Tinti: “Questa operazione, che abbiamo dovuto svolgere nostro malgrado, è rafforzativa dell’ordinanza emessa ieri sui parchi pubblici e in ottemperanza di quanto già prescritto dall’ultimo decreto emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono ancora troppi i riscontri e le segnalazioni che ci confermano che non tutti fra di voi ragazzi e ragazze rispettano le indicazioni date dalle autorità. È un momento difficile, lo sappiamo. Ma è necessario l’impegno di tutti. Per nostra responsabilità morale abbiamo, quindi, deciso di prendere questa misura per il vostro bene e per quello di tutta la comunità castellana. È il nostro modo, un po’ forte ma doveroso, per aiutarvi a non cadere in tentazione e ad evitare gli assembramenti e lo svolgimento di giochi e sport di squadra. È importante la vostra collaborazione, aiutateci, e aiutiamoci a contenere il più possibile il contagio”.