Castel San Pietro (Bo). Nel pomeriggio di sabato 14 marzo, in seguito a una segnalazione, la Polizia Locale ha fermato e denunciato una persona residente a Bologna di 32 anni che violava le disposizioni del Decreto della Presidenza del Consiglio del Ministri contro la diffusione del Coronavirus, in quanto si trovava senza giustificato motivo nel territorio del Comune di Castel San Pietro Terme.

La pattuglia castellana aveva ricevuto la chiamata di una guardia giurata che segnalava che all’esterno del supermercato Coop c’era una persona che disturbava e infastidiva gli avventori. Gli agenti intervenuti sul posto hanno subito individuato il soggetto che, dopo un’iniziale resistenza, ha fornito le sue generalità. Poi lo hanno accompagnato presso il comando per i dovuti accertamenti e lo hanno denunciato per violazione dell’art. 650 del Codice Penale (*).

“In questo difficile momento, per contrastare la diffusione del contagio, è fondamentale il rispetto delle regole, a tutela della salute di tutti – sottolinea il sindaco Fausto Tinti -. Purtroppo continuano a giungere segnalazioni che ci confermano che non tutti rispettano le indicazioni date dalle autorità. Noi stiamo facendo tutto il possibile, mettendo in campo misure di prevenzione, informazione e controlli, ma è importante la collaborazione di tutti. Restiamo uniti e restiamo a casa”.

Si ricorda che dal 10 marzo, in tutta Italia, per uscire dalla propria casa e spostarsi c’è bisogno di un modulo di autocertificazione o autodichiarazione. Le misure prese dal governo per limitare il contagio del coronavirus consentono infatti di spostarsi solo per «comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute e rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza». Le ragioni dello spostamento devono essere motivate attraverso il modulo.

 

Per informazioni e segnalazioni contattare il Comando di Polizia locale del Comune di Castel San Pietro Terme al numero verde 800 88 73 98.