Castel San Pietro Terme piange la perdita di Marisa Brini. “Sono molto addolorato nell’annunciare la scomparsa di Marisa Brini, donna molto amata e attiva nella comunità di Castel San Pietro Terme” comunica il sindaco Fausto Tinti.

Marisa Brini

Marisa Brini era nata a Medicina nel 1948, ma lavorava a Castel San Pietro Terme da sempre. Con una grande competenza nel settore amministrativo e contabile, aveva lavorato in diverse imprese e studi professionali del bolognese e dal 2008 era titolare di uno studio specializzato in amministrazione condominiale che portava il suo nome. Nel 1980 fu eletta in Consiglio comunale con il Partito comunista italiano, dove è rimasta fino al 1995. Tra il 1996 e il 2006 è stata membro del Consiglio di amministrazione dell’Azienda multiservizi intercomunale di Imola e dal 2016 era membro della Commissione aziendale per l’Autorizzazione delle strutture sanitarie ex LR. 34 dell’Azienda Usl Imola. Negli ultimi anni su proposta del sindaco Tinti, è stata nominata nel CdA dell’Azienda dei servizi alla persona del nuovo Circondario imolese.

“Marisa si è sempre impegnata molto nel mondo della politica e del volontariato, ha dato molto al nostro territorio. E’ stata anche presidente della Pro Loco di Castel San Pietro Terme, e in quel ruolo aveva fortemente voluto, e poi organizzato, il Festival ‘Castel San Pietro In Blues’ nato nel 1997, che si è svolto per oltre 15 anni, ospitando in città diversi musicisti di livello internazionale. È stata proprio lei a portare qui le note del grande Blues. A nome mio, dell’Amministrazione comunale e dell’intera comunità castellana, esprimo dolore e vicinanza alla famiglia. Marisa faceva parte anche di un’altra famiglia: quella allargata di Castel San Pietro Terme. Ci ha lasciato troppo presto, mancherà a tantissimi castellane e castellani ma le saremo sempre grati per avere contribuito a costruire la nostra storia e la nostra comunità forte e bella”.