Borgo Tossignano. Ha accoltellato, sfregiandola al volto al culmine di un forte litigio durante il quale non sono mancate diverse urla, l’ormai  ex compagna, una donna sulla quarantina. Un altro episodio di violenza da parte di uomini sulle donne, l’ennesimo di una lunga serie anche nelle ultime settimane nella provincia di Bologna che conferma un fenomeno che purtroppo non accenna a fermarsi, è avvenuto il 16 marzo verso le 13.30 davanti al supermercato Dpiù.

Non è ancora chiaro come si siano incontrati i due, ma è certo che l’uomo italiano in preda alla furia abbia estratto un coltello ferendo la donna a una guancia e a un orecchio. Alla scena, da una delle vetrate del supermercato, hanno assistito alcune commesse che hanno preso il coraggio a quattro mani e sono uscite riuscendo a fermare l’uomo e trascinando la donna sanguinante all’interno del Dpiù.

Poi, sono stati subito chiamati i soccorsi. Sul posto sono arrivate due “gazzelle” dei carabinieri e un’ambulanza del 118 che ha portato la donna al Pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Scaletta per assicurare le prime cure. Fortunatamente, non è grave.

(m.m.)