Imola. Sono tante le persone che fanno ginnastica a distanza, in tempi di emergenza da Coronavirus. I dati parlano chiaro: 25.160 visualizzazioni complessive, fra cui 22.990 sulle tre pagine Facebook Uisp Faenza-Imola, SportUp e Impianto Ortignola, e 2.170 sui due siti internet Uisp Faenza-Imola e Impianto Ortignola, per una media di poco superiore alle 3.594 visualizzazioni per ciascuno dei sette video pubblicati fra giovedì 12 e mercoledì 19 marzo.
E’ il bilancio della prima settimana di #losportrestaacasa-Ginnastica a distanza, l’iniziativa del comitato territoriale di Imola e Faenza della Uisp, della società SportUp e del complesso sportivo “Enrico Gualandi” per tenere compagnia ai propri tesserati anche nei giorni di chiusura dell’impianto e di sospensione dell’attività a causa dell’emergenza coronavirus, proponendo loro esercizi per mantenersi in allenamento anche a casa ogni giorno differenti.
Esercizi/circuiti per le braccia, le anche, i piedi e gli addominali, ginnastica per la terza età e hatha yoga gli argomenti delle prime sette “lezioni”.

“Non possiamo che essere contenti per il riscontro che stiamo ricevendo dai nostri tesserati, ma non solo – commentano Dino Battilani, presidente del comitato territoriale di Imola e Faenza della Uisp, e Paola Lanzon, presidente di SportUp –. Questo dimostra il desiderio forte di mantenere un contatto e un rapporto fra le persone, e una voglia altrettanto forte di condividere assieme la nostra passione comune per l’attività fisica e il benessere”.
Insomma, “in un momento come questo, difficilissimo e profondamente triste per ciò che sta succedendo in Lombardia, nel circondario e in Emilia-Romagna, dobbiamo cercare di reagire attraverso ogni mezzo a nostra disposizione – aggiungono Battilani e Lanzon –, e lo sport “si mette a servizio” per rinforzare i rapporti, nonostante l’impossibilità del contatto fisico, e il desiderio di resistere e combattere insieme”.