Imola. Croce Rossa Italiana – Comitato di Imola e Agesci Scout Zona in campo nel supporto al contrasto della diffusione del Coronavirus,  con il coordinamento del Servizio di Protezione civile del Comune. E’ infatti cominciata nei giorni scorsi la consegna della spesa e dei farmaci da parte degli operatori della Croce Rossa di Imola, alle persone in isolamento domiciliare che ne fanno domanda. Attualmente sono una quindicina le persone che hanno richiesto questo tipo di supporto.

A seguito dell’apertura del COC, per contribuire a contrastare la diffusone del Coronavirus, il Comune di Imola, come da indicazioni della Regione Emilia Romagna, ha concordato con la Croce Rossa Italiana – Comitato di Imola le modalità operative per garantire alle persone in isolamento domiciliare la consegna della spesa e dei farmaci. La CRI è stata infatti identificata rispetto a questa tipologia di servizio di assistenza, come unica referente del territorio per i pazienti positivi e le persone in quarantena.

Il meccanismo per usufruire di questo servizio funziona in questo modo: il Comune provvede a contattare tutte le persone in isolamento domiciliare, in base agli elenchi forniti dall’Ausl e aggiornati giorno per giorno per capire le loro esigenze di supporto rispetto alla sola consegna della spesa e dei farmaci, lasciando loro un numero di telefono dedicato a cui chiamare h24. Una volta ricevuta la richiesta di supporto, la Protezione Civile del Comune attiva la Croce Rossa, i cui operatori provvedono a contattare direttamente le persone interessate, per risolvere nel merito ogni singola situazione.

A fianco di questo servizio di supporto, sempre a seguito dell’apertura del COC, il Comune ha anche accolto la disponibilità dell’Agesci Scout Zona di Imola di garantire l’assistenza alle persone in reale situazione di difficoltà, non solo anziane, prive di una rete familiare o solidale, che non sono in grado di uscire per fare la spesa o acquistare farmaci. Va chiarito che in questo caso non si tratta delle persone in isolamento domiciliare.

Le persone interessate possono telefonare al centralino del Comune – 0542.602111, dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 19; il sabato dalle 7 alle 13 – che provvede a inoltrare la richiesta al Servizio di Protezione civile del Comune. Quest’ultimo ufficio contatta l’Agesci, che si attiva per rispondere alle esigenze dei richiedenti. Il servizio è partito oggi ed è effettuato da una decina di soci adulti dell’Agesci Scout Zona di Imola, che ieri hanno effettuato un corso di formazione tenuto dalla Croce Rossa di Imola, nella propria sede, sia sulle procedure da seguire sia sul corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Al momento sono una decina le persone seguite dall’Agesci.

 

Questo tipo di supporto viene garantito anche dal Comitato di Imola della Croce Rossa Italiana in coordinamento con il Comune. Pure in questo caso, il meccanismo di attivazione del servizio da parte delle persone in reale situazione di difficoltà è lo stesso sopra descritto, con la telefonata al centralino del Comune.