Castel San Pietro (Bo). Controllo del territorio, consegna della spesa a domicilio, sostegno psicologico, soluzioni logistiche per le persone in quarantena: sono queste le prime attività già organizzate a supporto della popolazione dal COC, il Centro Operativo Comunale dell’Amministrazione del Sillaro, che è al lavoro ormai da due settimane, come previsto dalle misure operative del Dipartimento di Protezione Civile e Anci-Associazione Nazionale Comuni Italiani in seguito all’evolversi della situazione epidemiologica.

“Il Coc, che è operativo dall’inizio di marzo, sta consentendo all’Amministrazione comunale di garantire al meglio il coordinamento delle attività di protezione civile e lo scambio di informazioni fra le diverse istituzioni chiamate ad intervenire per il contrasto e la riduzione del contagio da Covid-19 – sottolinea il sindaco Fausto Tinti –. Dipendenti comunali e volontari stanno lavorando con abnegazione e con grande spirito di servizio per assicurare al massimo il controllo del territorio, sia dal punto di vista delle prescrizioni che limitano gli spostamenti, sia da quello dell’assistenza alle famiglie che necessitano della consegna della spesa o dei farmaci a domicilio o di un sostegno psicologico. Voglio ringraziare uno a uno i componenti di questa grande squadra e anche i tanti che, continuamente, offrono la loro disponibilità ad aiutarci. Castel San Pietro Terme è una comunità forte e unita e, ancora una volta, ne sta dando piena dimostrazione”.

L’Amministrazione comunale coordina le attività di protezione civile attraverso le funzioni del Coc: “Coordinamento”, retta dal sindaco e dal vicesindaco; “Sanità” che ha come referente il sindaco e un rappresentante del Consiglio Comunale; “Volontariato”, che vede il coinvolgimento dei presidenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Associazione Nazionale Alpini, sezioni di Castel San Pietro Terme; “Assistenza alla popolazione – assistenza a categorie fragili”, che vede il coinvolgimento di responsabili dell’ufficio comunale “Solidarietà” e dell’ASP del Circondario Imolese; “Assistenza alla popolazione – logistica” che vede coinvolti i tecnici comunali dell’area Servizi al territorio; “Servizi essenziali e mobilità” che ha come referente la Polizia Locale; “Comunicazione” con Portavoce e Ufficio Stampa comunale. Completano il Coc. Le persone incaricate nelle diverse funzioni si rapportano e si coordinano anche con l’Assessorato Politiche per il welfare dei cittadini e ai rapporti con il volontariato.

Il primo servizio a partire è stato quello di consegna spesa e farmaci a domicilio rivolto a tutti coloro che, per particolari motivazioni e fragilità, non possono spostarsi dal domicilio per gli acquisti di prima necessità. E’ stato organizzato dalle funzioni “Assistenza alla popolazione – assistenza a categorie fragili” e “Volontariato”, grazie alla disponibilità di oltre 80 volontari di 12 associazioni locali. A pochi giorni dall’attivazione, sono 35 le famiglie che già usufruiscono del servizio. Per richiederlo telefonare al numero 051 6954198 o scrivere a andrea.bondi@comune.castelsanpietroterme.bo.it (indirizzo email del vicesindaco Andrea Bondi).

E’ stato attivato a cura della funzione “Volontariato” in questi giorni anche il servizio di supporto psicologico grazie alla collaborazione gratuita di una decina di professionisti appartenenti a due associazioni che operano sul nostro territorio. Per ulteriori info: http://www.comune.castelsanpietroterme.bo.it/notizia/4535/emergenza-covid19-servizio-gratuito-di-supporto-psicologico-a-distanza

La funzione “Volontariato” coordina anche i singoli cittadini che si rendono disponibili a dare una mano e che vengono contattati in caso di necessità. Chi desidera dare la propria disponibilità come volontario, può inviare un messaggio e-mail a andrea.bondi@comune.castelsanpietroterme.bo.it.

Inoltre si sta organizzando un servizio di compagnia e sostegno telefonico grazie alla disponibilità di alcuni volontari.

E’ stato approntato a cura della funzione “Assistenza alla popolazione – logistica” e pubblicato sul sito del Comune un elenco degli esercizi commerciali alimentari e di altre tipologie merceologiche che fanno consegne a domicilio, a condizione che siano in possesso della documentazione necessaria. Le singole attività possono aderire all’elenco comunale compilando un modulo. L’elenco viene costantemente aggiornato con le nuove adesioni. La stessa funzione logistica sta prendendo contatto con le strutture alberghiere per verificarne l’eventuale disponibilità a ospitare persone in quarantena. Info: http://www.cspietro.it/ufficio/1/14/30/494/suap-sportello-unico-attivita-produttive/coronavirus–consegne-a-domicilio
La funzione “Sanità” tiene monitorata la situazione sanitaria di Castel San Pietro Terme e si raccorda con i servizi di riferimento dell’ASL di Imola con un continuo flusso di informazioni.

La funzione “Servizi essenziali e mobilità” si sta occupando del controllo del territorio, con la Polizia Locale impegnata ad assicurare il rispetto delle disposizioni che limitano la circolazione di persone e mezzi. Inoltre ha organizzato un presidio nei pressi degli uffici postali nei giorni in cui è previsto il ritiro della pensione.

Infine il Coc tiene una riunione di coordinamento giornaliera svolta in via telematica. Viene redatto un bollettino settimanale delle attività svolte, che viene inviato alla Prefettura e all’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile. Inoltre viene tenuto un registro delle presenze e delle attività di ogni singolo volontario.