Il sindaco di Castel San Pietro Fausto Tinti

Castel San Pietro (Bo). Lo scorso 28 marzo il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha annunciato un piano di aiuto per i Comuni italiani dal valore complessivo di 400 milioni di euro. Tali fondi – ha precisato il premier – serviranno ai Comuni per assicurare buoni spesa o beni di prima necessità per i cittadini più in difficoltà e segnalati dai servizi sociali.

In particolare, al Comune del Sillaro spetteranno 111.248,02 euro. Appena avuta tale comunicazione, e ancor prima che le risorse siano state trasferite nelle casse comunali, la giunta di Castel San Pietro Terme si è messa immediatamente al lavoro per definire l’utilizzo dei fondi, facendo un monitoraggio degli aventi diritto assieme agli uffici.

I fondi potranno essere usati dai Comuni come buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari presso una serie di esercizi commerciali convenzionati oppure per comprare direttamente alimenti e prodotti di prima necessità.

“Ci siamo messi subito al lavoro con gli uffici competenti – informa il sindaco Fausto Tinti – e  contiamo nel giro di pochi giorni di arrivare all’avvio della fase operativa per poter attivare il servizio nei tempi più rapidi possibili. La nostra priorità è dare risposte certe a quei nuclei familiari che in questo momento sono ancora più in difficoltà per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità e supportare quelle nuove situazioni di bisogno derivanti dalla situazione economica. Ve lo assicuriamo: nessuno sarà lasciato solo”.