Il sindaco di Castel San Pietro Fausto Tinti

Castel San Pietro (Bo). Sul Sillaro, #iorestoacasa fa rima con #iocomprodacasa. E’ questo infatti il nome della nuova sezione del sito istituzionale www.cspietro.it dedicata alle attività economiche del territorio che fanno consegne a domicilio di beni indicati nel Decreto della Presidenza del Consiglio – DPCM dell’11.03.2020. Si accede dalla home page, cliccando sul riquadro evidenziato con lo sfondo rosso inserito nel menù principale che si trova nella fascia grigia sotto il logo del comune.

“Con la nuova sezione del sito #iocomprodacasa abbiamo voluto potenziare l’informazione per le microimprese che fanno consegne a domicilio dei loro prodotti – afferma il sindaco Fausto Tinti -. Un servizio che nasce e che mettiamo a disposizione di cittadini e operatori economici locali in questo periodo di emergenza, ma che necessariamente diventerà un sistema strutturale nei prossimi mesi, quando ci troveremo nella cosiddetta fase di convivenza con il virus. Invitiamo i cittadini a servirsene e le microimprese a cogliere questa opportunità”.

Al servizio hanno aderito fino ad ora 33 operatori economici locali, che sono stati inseriti in sei distinte sezioni. Nella sezione Attività ristorative” sono al momento presenti diciotto attività, di cui tredici classificate nella sottosezione “Ristoranti, Pizzerie, Rosticcerie” e cinque in quella “Bar, caffetterie, gelaterie, pasticcerie”; sette in tutto le “Attività alimentari”, due le “Erboristerie”, due le “Farmacie e parafarmacie”, tre le attività che consegnano “Prodotti agricoli”, e una “Materiale didattico”.

Nella sezione si trovano le informazioni e il modulo da compilare per le attività che desiderano aderire a questo servizio.

Limitatamente al periodo di emergenza, bar e ristoranti e anche tutte le attività che prevedono la somministrazione e il consumo sul posto e quelle che prevedono l’asporto (compresi preparazione di pasti da portar via “take-away” quali a titolo d’esempio rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio che non dispongono di posti a sedere) possono fare consegne a domicilio senza la necessità di notifica sanitaria, ma assicurando congrue misure di sicurezza sanitaria con comunicazione alla casella PEC del suap@pec.cspietro.it, o in alternativa alla casella mail suap@comune.castelsanpietroterme.bo.it. Nella stessa comunicazione le attività interessate ad effettuare consegne a casa, quali negozi di alimentari, farmacie, parafarmacie, altro, (purché beni rientranti nel DPCM 11.03.2020), potranno fare richiesta per poter essere inserite nell’elenco presente in questa sezione.

Inoltre, per far fronte all’Emergenza Coronavirus, l’Amministrazione Comunale ha attivato dal 23 marzo un servizio gratuito di consegna della spesa e dei famaci a domicilio rivolto ai cittadini che, per particolari motivazioni e fragilità, non possono spostarsi dal loro domicilio per gli acquisti di prima necessità, organizzato dal Centro Operativo Comunale (COC) del Comune di Castel San Pietro Terme con il supporto del volontariato locale. Chi ha necessità del servizio di consegna a domicilio della spesa e dei farmaci può farne richiesta al numero 051 6954198 oppure scrivere a: andrea.bondi@comune.castelsanpietroterme.bo.it (indirizzo email del vicesindaco Andrea Bondi) e sarà ricontattato per prendere accordi.