Il deputato Pd Serse Soverini

Bologna. Primo incontro in videoconferenza, il 6 aprile, per il Tavolo per la sicurezza sul lavoro dell’area metropolitana bolognese, con l’obiettivo di pianificare la cosiddetta “fase 2”, ovvero la riapertura in sicurezza delle attività produttive dopo il blocco della produzione dell’ultimo mese.

In collegamento i rappresentanti delle associazioni di categoria e delle organizzazioni sindacali di Imola e di Bologna, l’assessore al Lavoro e allo Sviluppo economico della Regione Emilia-Romagna Vincenzo Colla, il deputato eletto nel collegio imolese Serse Soverini (promotore dell’iniziativa e dell’interrogazione parlamentare per chiedere la costituzione di un tavolo identico anche a livello nazionale), e il sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali Francesca Puglisi.

“L’obiettivo è quello di consentire alle imprese di ripartire il più velocemente possibile ma, contemporaneamente, assicurando la massima sicurezza possibile ai propri dipendenti – spiega Serse Soverini –. Più di qualsiasi altra cosa, è necessario garantire la semplificazione e la chiarezza delle procedure di riapertura e l’efficientamento del supporto alle imprese, a cominciare dalla fornitura delle mascherine. Ecco perché diventa fondamentale far fruttare queste settimane di attesa del via libera alla ‘fase 2’ da parte del Governo per condividere e uniformare regole e protocolli di intervento. Non ci possiamo permettere il lusso di aspettare, dobbiamo anticipare i tempi”.

Insomma, “questo tavolo di confronto dell’area metropolitana, condiviso fra le parti datoriali, le organizzazioni sindacali e le istituzioni, diventa più che mai significativo per Imola e il circondario – conclude il deputato –. E il nostro territorio potrà vantarsi di avere fatto da apripista a livello regionale e nazionale”.