Imola. Nell’ambito dell’attività quotidiana di controllo per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus, il 9 aprile la Polizia Locale ha controllato 58 persone, elevando due sanzioni e 52 attività e esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, di prima mattina ha sanzionato una persona che a piedi si stava recando da un amico, oltre la Pedagna est, lontano da casa, senza giustificato motivo. Mentre in serata è stata sanzionata una signora che passeggiava in centro storico, molto lontana da casa, anche in questo caso senza giustificato motivo.

In tutti e due i casi è stata elevata la sanzione di 400 euro (in base allarticolo 4, comma 1, del Decreto Legislativo 25 marzo 2020 n. 19). Ricordiamo che in tutti i casi, se pagata entro 30 giorni, la sanzione sarà ridotta del 30%.

 Pasqua, la Polizia Locale intensifica i controlli – In occasione delle festività pasquali la Polizia Locale intensificherà i controlli per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

Pertanto, verrà potenziato il numero delle pattuglie in servizio. Diversamente dalle giornate festive ordinarie, alla consueta articolazione dei servizi festivi che garantisce la copertura del servizio dalle 7.15 fino a mezzanotte e 45minuti, sono previsti un equipaggio in più sia al mattino che al pomeriggio della domenica di Pasqua e due equipaggi in più la mattina e un equipaggio in più il pomeriggio di Pasquetta. Il potenziamento dei servizi, sia in città che nel forese, ha lo scopo di mantenere un alto livello di controllo nell’ipotesi che il bel tempo e la tradizione delle gite fuori porta a Pasquetta invoglino le persone a non rispettare le misure per il contenimento del Coronavirus. Proprio per questo il Comune si appella al senso civico e di responsabilità di ciascuno, per continuare a rimanere a casa.

Tutte le informazioni su www.comune.imola.bo.it –  www.regione.emilia-romagna.it  e www.governo.it – #iorestoacasa