Imola. In previsione del peggioramento del tempo e di un abbassamento delle temperature nelle prossime settimane, il Commissario Straordinario al Comune Nicola Izzo ha prorogato l’accensione degli impianti di riscaldamento fino al 3 maggio compreso.

Sempre il 15 aprile è uscita l’ordinanza contro il possibile propagarsi della zanzara tigre. Il Commissario Izzo ordina ai cittadini di evitare l’abbandono definitivo o temporaneo negli spazi aperti pubblici e privati, di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana, ed evitare qualsiasi raccolta d’acqua stagnante anche temporanea; di procedere, ove si tratti di contenitori non abbandonati bensì sotto il controllo di chi ne ha la proprietà o l’uso effettivo, allo svuotamento dell’eventuale acqua in essi contenuta e alla
loro sistemazione in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia; diversamente, procedere alla loro chiusura mediante rete zanzariera o coperchio a tenuta o allo svuotamento giornaliero, con divieto di immissione dell’acqua nei tombini; infine di trattare l’acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, e qualunque altro contenitore non eliminabile (comprese fontane e piscine non in esercizio) ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida.