Lugo. Un cittadino gambiano di vent’anni, positivo al coronavirus, aveva seminato il panico fuggendo dall’ospedale di Lugo lo scorso 9 aprile. Immediatamente si erano attivate le ricerche da parte della Polizia stradale di Lugo, su ordine della dottoressa Loretta Bignardi, questore di Ravenna. La mattina del 15 aprile, intorno alle tre, alcuni agenti della Polfer di Rimini sono intervenuti presso l’edicola della stazione per via di un furto. Hanno controllato i filmati delle telecamere a circuito chiuso, riuscendo ad individuare l’autore del taccheggio. Sono così cominciate le prime ricerche, individuando poco dopo il ladruncolo nel medesimo luogo dove aveva messo a segno il furto di dolciumi. Il giovane era la persona che si era allontanata dall’Umberto I di Lugo sei giorni prima. Gli agenti lo hanno condotto in caserma. Ora è indagato, in stato di libertà, per reato di furto aggravato, ed è stato condotto al 118 dell’ospedale civile di Rimini per il successivo ricovero.

(a. a)