Per non dimenticare Luis Sepulveda forse è sufficiente continuare a porsi una sola domanda: ” Ma tu sei una gabbianella o un gatto?”. Sono tanti i racconti per “ragazzi” la cui lettura gioverebbe non poco anche ad un adulto. Da questo racconto è stato tratto un film di animazione che ha affascinato milioni di ragazzi e contemporaneamente ha fatto riflettere milioni di adulti. Cosa non da poco.

Luis Sepulveda (di Amon Sûl da Wikipedia)

Historia de una gaviola y del gato que le ensenò a volar. Mentre scorrevo le pagine, non pochi anni fa, ricordo che mi soffermai a lungo su una frase di poche parole che racchiude, al suo interno, una profonda verità: “Vola solo chi osa farlo” afferma il gatto Zorba. E’ un’immagine di una bellezza e di una profondità che colpisce contemporaneamente per la sua dolcezza come per la sua spietata schiettezza.

Durante il corso della tua vita hai subito l’esilio e due arresti: troppo poco per riuscire a fermarti poiché il tuo bisogno di osare ti portava in voli sempre più alti, irraggiungibili per molti di noi e incomprensibili per tutti quelli che non riescono a cogliere il profumo intenso del tuo mondo interiore. Per tutti quelli che lo temono. Te ne volavi verso la felicità che consideravi non un fine, ma un diritto. Volavi verso un mondo che, purtroppo, appartiene quasi solo ai tuoi sogni di realtà, un mondo dove la diversità è un’opportunità e non un peso: “E’ molto facile accettare e amare chi è uguale a noi, ma con qualcuno che è diverso è molto difficile”. Ci ritroviamo in queste tue semplici parole in ogni istante della nostra quotidianità.

Mi piace ricordare un altro dei tuoi insegnamenti, delle tue riflessioni e lo riporto perché dalle nostre parti, a giorni, ricorre una data che profuma di liberazione e di salto verso la libertà, che non deve essere qualcosa di acquisito e di definitivo, ma una soglia di arrivo per continuare verso un cammino di conquista e di consapevolezza: “La libertà è uno stato di grazia e si è liberi solo mentre si lotta per conquistarla”.

Questo impenitente virus che si aggira nella nostra vita ti ha portato via ma su di noi, tutti noi, tu hai un grande vantaggio, quello di continuare a vivere ogni volta che apriremo uno dei tuoi tanti libri, che leggeremo stupendoci per le tue semplici e profonde parole impresse, per sempre, nella nostra consapevolezza.

Grazie Luis.

(Mauro Magnani)