Castel San Pietro (Bo). Come previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile scorso, a partire da lunedì 4 maggio saranno aperti i parchi e giardini pubblici nel territorio del Comune del Sillaro, sempre nel rispetto delle misure di prevenzione della diffusione del Coronavirus e in particolare divieto di assembramenti e mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale.

Rimane però il divieto di accesso alle aree attrezzate per il gioco dei bambini. Inoltre il Dpcm afferma esplicitamente che “non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto”, mentre “è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività”.

Un’altra notizia particolarmente attesa dalla cittadinanza: da lunedì 4 sarà di nuovo possibile prelevare l’acqua alla Fonte Fegatella. Riapriranno infatti due dei rubinetti posti sul lato del Parco Lungo Sillaro.