Imola. Anche quella appena trascorsa, è stata una intensa settimana di controlli da parte della Polizia Locale, per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

In totale da lunedì 27 aprile a domenica 3 maggio, la Polizia Locale ha controllato 178 persone, elevando 6 sanzioni e 218 attività ed esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, le sanzioni sono state elevate il 3 maggio pomeriggio lungo la via Gambellara a due persone che insieme in auto si stavano recando a trovare dei parenti (ricordiamo che è solo dal 4 maggio che è possibile recarsi in visita ai parenti). La sanzione è stata di 533 euro a testa (di cui 400 euro sanzione base aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l’utilizzo di un veicolo).

Venerdì 1° maggio, invece, a metà pomeriggio sono stati sanzionati tre giovani che erano all’interno del Parco Tozzoni. La sanzione in questo caso è stata di 400 euro a testa.

Infine, martedì 28 aprile è stato sanzionato verso mezzogiorno un automobilista in via Pisacane che era molto lontano dal percorso indicato nell’autocertificazione. Anche in questo caso la sanzione è stata di 533 euro (di cui 400 euro sanzione base aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l’utilizzo di un veicolo).

Ricordiamo che in tutti i casi, se pagata entro 30 giorni, la sanzione sarà ridotta del 30%. L’appello è quello di rispettare le misure previste nella Fase 2, per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Tutte le informazioni su www.comune.imola.bo.it –  www.regione.emilia-romagna.it  e www.governo.it