Castel Guelfo. I carabinieri hanno arrestato un quarantasettenne italiano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

E’ successo il 5 maggio pomeriggio, durante un servizio di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus che i militari stavano effettuando a Castel Guelfo. Sottoposto a una perquisizione personale e domiciliare, il quarantasettenne, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato trovato in possesso di una settantina di grammi tra cocaina e marijuana e 1.500 euro in contanti nascosti in un appartamento condominiale condiviso con la compagna.

La sostanza stupefacente è stata sequestrata e consegnata ai carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Bologna per verificare l’effettiva presenza del principio attivo. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il quarantasettenne è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.