Imola. Ampliamenti e nuove concessioni gratuiti di suolo pubblico a disposizione dei dehor e procedure semplificate per il rilascio delle concessioni necessarie. Sono i due risultati raggiunti con le due nuove delibere approvate dal Commissario straordinario al Comune Nicola Izzo, con i poteri del Consiglio comunale e della Giunta comunale.

Per quanto riguarda gli spazi, rispetto a quanto anticipato qualche giorno fa, la delibera approvata con i poteri del Consiglio comunale stabilisce che per bar e ristoranti “l’ampliamento dei dehor per l’adeguamento alle norme sul distanziamento sociale è possibile fino ad un massimo del 50% della superficie attualmente concessa, mentre le nuove concessioni di spazi dedicati alla somministrazione sono possibili per massimo mq 50, integrabile del 50%”. Sia l’ampliamento, che le nuove concessioni suddette saranno esenti dal pagamento del canone Cosap, come stabilito dal Decreto Rilancio.

Vengono riconfermati gli altri punti comunicati qualche giorno fa. Quindi, per i mercati ambulanti viene stabilito che “non è dovuto il canone di occupazione suolo pubblico (Cosap) per il periodo di sospensione dei mercati derivante dalle disposizioni di contenimento del contagio da Coronavirus e il periodo di sospensione non è da conteggiare come assenza delle singole imprese concessionarie”.

Sempre per i bar e ristoranti, è riconfermato che “l’esenzione prevista per le attività di somministrazione alimenti e bevande per superfici fino a 30 mq e di durata inferiore a 180 giorni situate in centro storico è estesa a tutte le attività (di somministrazione) del territorio comunale”. Inoltre, che “non è dovuto il canone di occupazione suolo pubblico per l’installazione di sistemi di gestione della fila e fornitura alla clientela di dispositivi per la prevenzione del contagio (es. gel mani e guanti monouso) fino al 31 ottobre 2020 e comunque fino a quando saranno necessarie misure di prevenzione del contagio”.

Tempi brevi e certi per le concessioni – Procedure semplificate per il rilascio delle concessioni di occupazione suolo pubblico necessarie per i dehor, grazie ad un’apposita delibera approvata oggi con i poteri della Giunta comunale. La delibera, che in sostanza dimezza i tempi necessari per l’istruttoria delle pratiche, stabilisce che siano attuate le seguenti disposizioni: “avvio del procedimento da parte di Area Blu che riceve la domanda in via ordinaria entro 2 giorni dal ricevimento; nell’attività istruttoria, prevedere l’acquisizione in via ordinaria da parte di Area Blu S.p.A. del parere da parte degli uffici competenti, sia della società in house che di quelli comunali o gestiti in forma associata tramite il Circondario, entro tre giorni, trascorsi i quali si intendono acquisiti”. Inoltre, “nel caso l’occupazione necessiti di ordinanza per la disciplina della circolazione, Area Blu S.p.A. provvede a predisporre la proposta di ordinanza dirigenziale di competenza della Polizia Locale (nel cui ambito è individuato il responsabile del procedimento) ed a tal fine si concede ad Area Blu S.p.A. un accesso alla procedura informatizzata del Comune di Imola Sicr@Web, nominando Area Blu quale responsabile di trattamento esterno dei dati personali, come da modello allegato alla presente quale parte integrante e sostanziale”.

Soddisfatta l’Ascom – “Ringraziamo l’Amministrazione Comunale per aver accolto alcune prime richieste avanzate dalla nostra associazione commenta Andrea Martelli – direttore di Confcommercio Ascom Imola “E’ un primo segnale di vicinanza agli operatori che da lunedì 18 riapriranno le loro attività. Altri interventi, di natura più complessa e non di competenza diretta dell’Amministrazione Comunale, sono tutt’ora al vaglio ma siamo certi che le Amministrazioni faranno tutto ciò che in loro potere per altri aiuti e iniziative concrete volte a sostenere una lenta e difficile ripresa da una crisi economica senza precedenti. Le nostre richieste accolte in questo primo momento, che saranno formalizzate in una delibera proprio in questi giorni, riguardano agevolazioni in tema di occupazione del suolo pubblico a favore delle attività di commercio, ristorazione e pubblici esercizi”.

Per favorire la fruizione degli spazi esterni e facilitare il distanziamento sociale obbligatorio, così come indicato e raccomandato dalle linee guide regionali, per bar e ristoranti il Comune di Imola concederà, fino al 31 ottobre, un ampliamento gratuito pari al 50% della superficie esterna già concessa ed autorizzata (anziché i 15 mq di superficie massima inizialmente previsti dall’Amministrazione Comunale).  Sempre in tema di occupazione di spazi esterni la gratuità dei primi 30 mq riservata ai Pubblici Esercizi del centro storico viene estesa a tutto il territorio comunale fino al 31 ottobre p.v.. Il modulo per la richiesta di ampliamento è già disponibile sul sito www.confcommercioimola.it e sul sito di AreaBlu – sezione Modulistica.