Faenza. Tutti gli anni, nel periodo primaverile, si inizia a parlare di zanzare e di come difendersi dalle loro punture. Il 2020 purtroppo è stato segnato dall’emergenza sanitaria da Covid-19 (che tuttavia, è bene segnalarlo, non viene trasmesso da questi insetti), ma la lotta alla zanzara tigre non si ferma, sarebbe infatti un errore tralasciare le buone prassi proprio quest’anno in cui molte persone sono a casa nel rispetto delle disposizioni di Governo e Regione.
Come negli anni passati il programma di lotta alle zanzare prevede, a partire da maggio fino a fine ottobre, lo svolgimento di trattamenti larvicidi delle caditoie stradali e lungo i canali effettuati dagli enti pubblici, e dei tombini siti nelle aree private a cura dei cittadini.
Un campione del prodotto larvicida potrà essere ritirato in stile drive-through attraverso il finestrino abbassato della propria auto, nel parcheggio di fronte al Pala Cattani nella sola giornata di venerdì 22 maggio dalle ore 9 fino alle ore 11 o fino a esaurimento del quantitativo disponibile.

(Annalaura Matatia)