A fianco il mercato che riaprtirà il 25 maggio a Castel San Pietro, sotto il mercato in piazza Matteotti a Imola

Sono stati 54, su un totale di 78, gli ambulanti che il 21 maggio hanno dato vita alla riapertura del mercato trisettimanale nelle strade e piazze del centro storico di Imola. Una ripresa dell’attività in via sperimentale, che tiene conto di specifiche condizioni sia per gli operatori sia per la clientela dettate dalle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Coronavirus previste dalla specifico protocollo della Regione Emilia Romagna per lo svolgimento in sicurezza del commercio su aree pubbliche.

Fra le altre misure, anche l’obbligo di mascherina per gli operatori e i frequentatori. Apposita cartellonistica tesa all’informazione sui comportamenti corretti, in italiano e in inglese, è stata posta all’ingresso di ogni corsia, insieme alla presenza dei volontari dell’Associazione CB Imolese per la regolamentazione e scaglionamento dei flussi all’interno delle corsie, che hanno operato insieme alla Polizia Locale impegnata nel verificare eventuali criticità, per consentire una pronta risoluzione di eventuali problematiche, nonché accertare violazioni alle prescrizioni dell’ordinanza che regola le modalità di svolgimento del mercato. A questo proposito, va segnalato che la Polizia Locale ha sanzionato un frequentatore del mercato perché privo di mascherina.

Intanto, tutto ormai pronto per la ripartenza di lunedì 25 maggio il mercato tradizionale del lunedì del Comune di Castel San Pietro Terme e la prossima settimana ripartirà anche il mercato del sabato mattina a Osteria Grande, naturalmente nel rispetto delle necessarie misure di sicurezza per il contenimento del Coronavirus, stabilite dall’ordinanza regionale n. 82 del 17 maggio scorso e relativi allegati.

Le aree dei mercati saranno delimitate e presidiate. Sono previsti 14 varchi con accesso controllato per garantire il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. Naturalmente potranno entrare anche i cittadini che si vogliono recare nelle altre attività in sede fissa presenti nell’area. Gli utenti potranno accedere al mercato solo se dotati di mascherina protettiva. Tutti gli operatori presenti nei mercati dovranno essere dotati dei dispositivi di protezione individuale previsti dalle normative vigenti, in particolare è obbligatorio indossare le mascherine, mentre l’uso dei guanti può essere sostituito dall’uso frequente di prodotti igienizzanti per le mani. Inoltre i titolari dovranno effettuare la pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita. In caso di vendita di abbigliamento, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce. In caso di vendita di beni usati, è necessaria l’igienizzazione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita.