Imola. Lunedì 1° giugno saranno chiusi, in via straordinaria, gli uffici e servizi comunali. Verranno comunque garantiti i servizi essenziali (funzionalità della Polizia Locale – di competenza del NCI – e apertura dello Stato Civile per atti riguardanti i decessi).

La disposizione è stata assunta dal Commissario straordinario Nicola Izzo, con i poteri del sindaco,  come spiegato nell’ordinanza stessa “osservato che per la giornata di lunedì 1° giugno 2020, che cade tra la domenica e la Festa della Repubblica del 2 giugno, si prevede, considerata anche l’emergenza sanitaria e le misure di contenimento, una scarsa affluenza di pubblico presso gli uffici e servizi e numerose richieste di ferie da parte dei dipendenti” e ritenuto che “la produttività degli uffici e dei servizi in presenza delle concomitanti circostanze sopra esposte sia notevolmente compromessa per cui la loro apertura si tradurrebbe in una diseconomia e in uno spreco di risorse che potrebbero meglio essere utilizzate nei periodi di normale attività”.