Imola. Ancora una volta, la seconda nel corso di questa emergenza sanitaria, La Bcc ravennate, forlivese & imolese ha deliberato un contributo a favore dell’Azienda Usl di Imola. 10.000 euro che si aggiungono ai 30.000 donati nel marzo scorso, ad avvio dell’emergenza.

La Bcc, sede centrale a Faenza

“Questa ulteriore donazione rappresenta l’impegno che la nostra Banca vuole mantenere nei confronti delle strutture sanitarie del territorio – afferma Secondo Ricci, presidente La Bcc ravennate forlivese e imolese -. Con la fase 2 non vengono certo meno le necessità di garantire attraverso le donazioni un sostegno ulteriore che possa consolidare il grande sforzo fatto dal nostro sistema sanitario finora. Il nostro supporto sarà pertanto continuo, con l’auspicio che la situazione possa evolvere sempre più favorevolmente verso un ritorno alla normalità”.

“Un ringraziamento veramente sentito per questa ulteriore donazione – commenta il direttore generale dell’usl di Imola Andrea Rossi -. Un gesto che dimostra, ancora una volta, quanto La Bcc ravennate, forlivese & imolese sia attenta alla nostra comunità. La nostra gratitudine va al presidente e al Consiglio di amministrazione ma anche a tutti i Soci”.