Imola. Una lite fra vicini di casa, con vecchi rancori, così pesante che uno ha estratto un coltello. E’ successo verso le 14.15 del 5 giugno  quando i carabinieri hanno ricevuto la richiesta di aiuto di un imolese che mentre si trovava affacciato al balcone, diceva di essere stato minacciato con un coltello dal suo ex vicino di casa che aveva visto camminare per strada.

Non appena gli sguardi dei due soggetti si sono incrociati i vecchi rancori sono tornati a galla, ne è nata la lite e quello che si trovava in strada, un ucraino, estraendo il coltello, avrebbe mimato il gesto di tagliare la gola all’imolese. L’uomo armato, individuato pochi istanti dopo dai militari e identificato nel quarantenne ucraino, è stato trovato in possesso di un coltello multiuso ed è stato quindi denunciato per per minaccia aggravata e porto di armi od oggetti atti ad offendere.