Giuseppina Brinza di Futuro in Comune

Imola. “La coalizione di centrosinistra cominci a lavorare il prima possibile ad un progetto condiviso. Non c’è più tempo da perdere”. Futuro in Comune che avrà l’appoggio dei Verdi e considera pressoché certa la data delle elezioni amministrative il 20 e il 21 settembre, incita a seguire “a cominciare dal Partito democratico, l’esempio di Stefano Bonaccini: si vince solamente grazie a una coalizione forte. Il nostro presidente di regione ha battuto Salvini con un gioco di squadra e valorizzando tutte le componenti della coalizione”.

“Partirei da chi ha valori radicati da tempo nel centrosinistra – spiega la presidente di Futuro in Comune Giuseppina Brienza -. Naturalmente sarà fondamentale il programma ma chi dice di voler parlare e discutere con tutti mi lascia abbastanza perplessa (M5s, ndr). Le sfide che ci aspettano (disoccupazione in spaventoso aumento, riapertura delle scuole, minori entrate del Comune, necessità di dare sostegno alle famiglie in difficoltà) fanno tremare i polsi e abbiamo bisogno dell’apporto di tutti in vista dell’autunno”.

Sul tema della scuola – conclude la Brienza – il nostro impegno è massimo e la città ci sta seguendo con passione, come ha dimostrato l’alta adesione di 200 cittadini imolesi alla diretta Facebook con i partecipanti al tavolo tecnico del Comune sul tema della riapertura degli asili e dei centri estivi. Il nostro impegno sulla scuola è fortissimo e chiediamo che la coalizione lo supporti, così come noi faremo sugli altri temi che la coalizione proporrà alla città, condividendoli e arricchendoli”.