Il deputato Pd Serse Soverini

Imola. “Si sta lavorando bene  – spiega il deputato Pd eletto nell’uninominale a Imola Serse Soverini – e nell’arco di sette o otto giorni usciremo con la proposta di coalizione e con il candidato sindaco che apra una pagina nella storia di Imola anche di ricambio generazionale”. In un lancio di agenzia Italpress regionale dell’11giugno, Soverini considera quasi pronta l’alleanza “compatta e forte, di squadra, molto simile da quanto fatto da Stefano Bonaccini per l’Emilia Romagna”.

Dunque Soverini, persona ben informata della situazione imolese, pur non dicendo alcun nome secondo la nostra interpretazione considera assai probabile che il candidato a sindaco del ricambio generazionale dell’alleanza a guida Pd sarà il 30enne segretario del Pd Marco Panieri e per la coalizione sembra includere pure il gruppo che fa capo al chirurgo ciellino Romano Linguerri che aveva corso proprio alle regionali in una lista di appoggio a Stefano Bonaccini raggiungendo un buon numero di preferenze, anche se non è stato eletto nell’assemblea di viale Aldo Moro a Bologna.

Linguerri, Roberto Raggi e altri del gruppo avevano posto qualche problema negli ultimi tempi, ma correre da soli al primo turno è un rischio. In fondo, nelle ultime due tornate elettorali sono stati schierati insieme con Pd e alleati.

Se Panieri sarà candidato a sindaco, si dimetterà da segretario del Pd e probabilmente sarà nominato come reggente Roberto Poli, ex consigliere regionale.

(Massimo Mongardi)