Da sinistra Carlo Marchi e Marco Regazzi (foto di proprietà della Virtus)

Imola. Marco Regazzi sarà alla guida tecnica della Virtus Imola anche nella stagione 2020/2021. Prosegue senza indugi, dunque, il rapporto sigillato con la firma sul contratto un anno fa, all’alba del nuovo progetto societario. “Rega”, imolese doc con base alla Bocciofila dove si trovano di solito molti tifosi, ha i colori gialloneri “stampati” nel cuore essendo stato giocatore nelle giovanili della Virtus fin da giovanissimo

Head coach di comprovata esperienza con numerose promozioni ottenute in carriera, con dna virtussino ed anima giallonera, Regazzi rappresenta la pietra d’angolo su cui verrà fondata la nuova Virtus. “Rega” è già al lavoro da tempo per costruire il nuovo roster, in armonica collaborazione con il direttore sportivo Carlo Marchi, il viceallenatore Andrea Zotti ed il Consiglio Direttivo giallonero.

Dopo l’epocale decisione della Federazione di chiudere anticipatamente i campionati, annullando di fatto la stagione 2019/2020, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, la Società intende ripartire proprio dal progetto tecnico avviato un anno fa, alimentando l’entusiasmo di tutto l’ambiente.

Dello scorso campionato resteranno nella mente dei tanti tifosi gialloneri, le gesta dei ragazzi di coach Regazzi, capaci di conquistare un platonico 8° posto solitario al momento dello stop ufficiale, con la certezza di aver creato un buon gruppo sia a livello tecnico che umano, che è cresciuto mese dopo mese, per finire con l’etichetta di “mina vagante” del girone. L’Intech ha chiuso la stagione all’8° posto solitario a quota 18 punti, con 9 vittorie e 11 sconfitte, segnando 1484 punti e subendone 1547. Complessivamente, la prima Intech di coach Regazzi ha portato a referto ben 14 cestisti nella stagione ufficiale 2019/2020, con la conquista del 1° posto assoluto nella classifica marcatori da parte dell’ala croata Ivan Begic, fiore all’occhiello dell’ottimo lavoro svolto dallo staff tecnico e dalla squadra.

Negli occhi dei tifosi vive ancora l’esultanza di coach Marco Regazzi al PalaRuggi, a pugni alzati, sotto la curva dell’Armata Giallonera. Mentre si attendono l’ufficialità delle date e dei regolamenti della prossima stagione, dunque, l’Intech getta le basi con il proprio coach per la stagione 2020/2021.