Bologna. Preoccupazione nel territorio bolognese per l’emergere di alcuni focolai. Partiamo da quello già individuato presso l’azienda di logistica Bartolini, i casi di positività tra lavoratori del gruppo e loro familiari o conoscenti sono 113, di cui 87 asintomatici.

Sono invece 10 gli ospiti del centro di via Mattei risultati positivi a Sars-Cov2. Si tratta di persone tutte asintomatiche in isolamento presso strutture residenziali dedicate, mentre 27, individuate come contatti stretti, sono in isolamento presso la stessa struttura.

Infine, dopo che un’educatrice del centro estivo dell’Istituto Collegio San Luigi di via D’Azeglio, è risultata positiva al virus, il dipartimento di Sanità pubblica, a seguito dell’indagine epidemiologica, ha disposto l’isolamento dei contatti stretti. L’Istituto ha deciso, in via precauzionale, di sospendere temporaneamente l’attività e lo stesso gestore del centro ha avviato l’esecuzione del tampone offrendolo volontariamente a tutti gli operatori.

La situazione in regione al 30 giugno
Sono 20 i nuovi positivi, di cui 16 asintomatici individuati attraverso gli screening regionali. Le persone guarite salgono a 23.222 (+37). Continua il calo dei malati, scesi a 1.010 (-22). Oltre 6mila nuovi tamponi fatti, per un totale di 495.544 e oltre 1.400 test sierologici. Sempre 12 i ricoverati in terapia intensiva, mentre quelli negli altri reparti Covid scendono a 108 (-3). Cinque nuovi decessi.

Persone con le mascherine (Foto Regione Emilia Romagna)

Nessun nuovo caso ed 1 guarito a Imola. Restano 404 i casi totali e solo 3 quelli attivi (2 ad Imola ed 1 a Dozza).

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.492 casi di positività, 20 in più rispetto a ieri, di cui 16 persone asintomatiche individuate attraverso l’attività di screening regionale. I nuovi tamponi effettuati sono 6.093, che raggiungono così complessivamente quota 495.544, a cui si aggiungono altri 1.406 test sierologici, fatti sempre da ieri.

Le nuove guarigioni sono 37 per un totale di 23.222, l’81,5% dei contagiati da inizio crisi. Scendono i casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 1.010 (22 in meno rispetto a ieri).

L’88% dei malati in isolamento a casa
Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 890, 19 in meno rispetto a ieri, l’88% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 12, come ieri, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 108 (-3).

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.222 (+37): 243 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 22.979 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Purtroppo, si registrano 5 nuovi decessi: due uomini e tre donne. In particolare si tratta di 1 decesso nella provincia di Piacenza, 2 in quella di Bologna, 1 in quella di Ravenna e 1 in quella di Rimini. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.260.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.656 a Parma (+3, tutti asintomatici), 5.003 a Reggio Emilia (+1, asintomatico), 3.950 a Modena (+2, di cui 1 asintomatico), 4.905 a Bologna (+6, di cui 4 asintomatici), 1.025 a Ferrara (+3 tutti asintomatici). I casi di positività in Romagna sono 5.003 (+5). Di questi 1050 a Ravenna (+1),799 a Cesena (+3, asintomatici) e 2.195 a Rimini (+1, asintomatico).

Invariati i casi di positività a Piacenza: 4.546; a Imola: 404; a Forlì: 959.