Castel San Pietro Terme (BO). La stagione estiva castellana si arricchisce quest’anno della programmazione di eventi all’Arena comunale dopo il lockdown e dopo la chiusura per la ristrutturazione di un anno fa. Quattro sono gli appuntamenti proposti dal gruppo teatrale “Bottega del Buonumore”, con la direzione artistica di Davide Dalfiume.

Mercoledì 15 luglio, alle 21, andrà in scena “Fratelli in fuga”, storia di Lollo e Michi, produzione Santibriganti Teatro. Lo spettacolo, recupero della data a completamento della rassegna per i ragazzi, rientra nel progetto Piccola trilogia degli altri bambini e comprende tre piéce teatrali incentrate sul tema dei diversi, delle minoranze e dei disagiati. “Fratelli in fuga” ci racconta l’avventura di Lorenzo, detto Lollo, e di suo fratello Michele, detto Michi, affetto da autismo. Lollo e Michi scappano, ma da chi e da cosa? Certamente c’è un motivo, una causa scatenante che li fa fuggire, ma forse anche altro. Per il bambino Lollo non è facile comprendere, accettare e convivere sempre serenamente con un fratello come Michi. La loro avventura di una notte, piena di imprevisti e difficoltà, di paure ed emozioni, ma anche di divertimento, li aiuterà a scoprire che il loro è un legame davvero speciale e tale resterà anche quando saranno “grandi”.

Davide Dalfiume e Marco Dondarini

Martedì 28 luglio, alle 21.30, sul palco dell’Arena ritorna il duo Marco Dondarini e Davide Dalfiume con l’ultimo spettacolo “Chi ce lo ha fatto fare?“, dove ogni situazione quotidiana viene trasformata in gag. I due comici sembrano perdere la bussola tra equivoci e fraintendimenti reciproci, fanno navigare il pubblico in un mare di risate, grazie a una comicità che è il punto d’incontro di percorsi e stili differenti che si intrecciano originando un’inaspettata alchimia.

Francesco Giorda

Martedì 18 agosto, alle 21, l’attore comico Francesco Giorda proporrà “Live show”, ultimo spettacolo a recupero della stagione scorsa della rassegna “Risate al Cassero”. Il mattatore Giorda è un background fatto di arte di strada, clownerie, giocoleria, equilibrismo e completato con esperienze nel cabaret, nella conduzione di live show e nella regia teatrale. Un artista a tutto tondo con una dote unica, frutto della lunga carriera sotto i riflettori: quella di interpretare la sensibilità del pubblico e di farsi seguire, appassionandolo, in tutti i suoi “voli pindarici”. Siete pronti ad affrontare le paure e i facili allarmismi del nostro tempo fino alle categorie dell’amore passando per un elisir di lunga vita rinunciando alla democrazia?

Infine martedì 25 agosto, alle 21, Davide Dalfiume si esibisce in “La comicità migliore amica dell’uomo” con i corsisti di Università Aperta di Imola (anno accademico 2019-2020). Il riso fa ritrovare l’entusiasmo e la gioia delle piccole grandi cose e dà un messaggio positivo per sé e gli altri. Una riflessione sulla comicità vista da angoli diversi per generi e stili che coinvolgeranno e interesseranno tutte le fasce d’età.

Due spettacoli sono un recupero di date della stagione teatrale invernale che erano state annullate a causa della pandemia. Si comunica agli abbonati della stagione “Il teatro è per tutti” che i rimanenti due spettacoli saranno recuperati il prossimo autunno in Teatro. Coloro che avevano acquistato l’abbonamento o i biglietti singoli potranno utilizzarli a recupero delle date precedentemente annullate. Ma è sempre obbligatoria la prenotazione con il nome e il cognome di ogni partecipante ai numeri 377.9698434 (dopo le 16.30) o al 335.5610895. Info: www.labottegadelbuonumore.it