Imola. L’Assemblea dei soci di Area Blu ha nominato all’unanimità il 10 luglio pomeriggio Domenico Olivieri componente del Consiglio di Amministrazione di Area Blu con funzione di presidente ed amministratore delegato, in rappresentanza del Comune di Imola. Nella stessa seduta, sempre all’unanimità l’Assemblea ha nominato componente del Consiglio di Amministrazione Mariangela Frascari, in rappresentanza degli altri enti soci, compreso il Comune di Imola, ad esclusione della Città Metropolitana.

Domenico Olivieri

Olivieri e Frascari sostituiscono rispettivamente il presidente dimissionario Maria Rosaria Barchetti (dimissionaria dal 20 dicembre 2019) ed il consigliere di amministrazione dimissionario Stefano Ponzi (dimissioni acquisite il 6 luglio scorso, con effetto dall’11 luglio prossimo).


A completare il Consiglio di Amministrazione, composto dal presidente e da due consiglieri, è il consigliere Aleardo Benuzzi, già in carica e designato dalla Città Metropolitana di Bologna.

Il nuovo Cda così composto rimarrà in carica fino all’approvazione del bilancio 2021 (quindi nella primavera del 2022), in quanto le due nomine di oggi sono in sostituzione di componenti del Cda eletto il 5 giugno 2019. La nomina di Olivieri e Frascari consente di assicurare la parità di genere tra donne ed uomini, all’interno del Consiglio di Amministrazione.

Domenico Olivieri, 64 anni, è nato ad Imola  ed in precedenza, fra gli altri, ha ricoperto il ruolo di presidente di Sacmi S. C. Imola, di Legacoop Imola e di Alleanza delle Cooperative Italiane Imola; Mariangela Frascari, 46 anni, è nata a Castel San Pietro ed attualmente è Managing Partner dello Studio Palmieri Commercialisti Associati di Bologna e Partner e Consigliere delegato di S.P. Business STP a r.l. di Imola.

Come funziona il meccanismo di designazione e di nomina – Il meccanismo di nomina della governance di Area Blu prevede che la designazione sia fatta dal Comune di Imola e dagli altri enti soci, mentre la competenza alle nomine resta in capo all’Assemblea dei soci, in conformità alla volontà manifestata in sede di Coordinamento dei Soci.

L’art. 6 della Convenzione in essere tra gli enti soci prevede, infatti, per la nomina del Consiglio di Amministrazione di tre componenti, quale quello attuale, i seguenti diritti di designazione: “un componente, con funzioni di Presidente ed amministratore delegato, è designato dal Comune di Imola e lo rappresenta, il secondo componente dal Comune di Imola previo consenso degli altri enti locali, e li rappresenta, ad eccezione della Città Metropolitana che nomina il terzo componente, e la rappresenta”.

Infatti, il Commissario straordinario al Comune di Imola Nicola Izzo, con i poteri del sindaco, ha designato per la nomina a componente del Consiglio di Amministrazione di Area Blu S.p.A. con funzione di presidente ed amministratore delegato, raccogliendo preventivamente l’unanime consenso di tutti gli altri soci, in rappresentanza del Comune di Imola Domenico Olivieri e per la nomina a componente del Consiglio di Amministrazione di Area Blu S.p.A., in rappresentanza degli altri Enti soci, esclusa la Città Metropolitana di Bologna, Mariangela Frascari. Ricordiamo che attualmente il Comune di Imola detiene il 91,03% della partecipazione societaria in area Blu S.p.A., società in house a totale partecipazione pubblica, di cui sono soci anche la Città Metropolitana di Bologna ed i Comuni di Dozza, Medicina, Castel San Pietro Terme, Mordano, il Con.Ami e il Circondario.

Le indicazioni dei nominativi emerse in modo unanime – L’indicazione del nominativo di Domenico Olivieri come designabile alla carica di presidente e amministratore delegato è emersa in modo unanime in esito ad un confronto che il Comune di Imola ha avuto con gli altri enti Soci di Area Blu S.p.A “in ragione delle competenze ed esperienze professionali maturate ritenute idonee rispetto al profilo della carica” riporta l’atto di designazione a firma del Commissario straordinario.

Allo stesso modo, l’indicazione del nominativo di Mariangela Frascari, come designabile alla carica di consigliere è emersa in modo unanime in esito ad un confronto che il Comune di Imola ha avuto con gli altri enti Soci di Area Blu S.p.A. (esclusa la Città metropolitana che ha un proprio rappresentante) “in ragione delle competenze ed esperienze professionali maturate ritenute idonee rispetto al profilo della carica” riporta l’atto di designazione.

Nomina del Collegio sindacale – L’Assemblea ha poi provveduto alla nomina del Collegio sindacale (il precedente collegio è scaduto con l’approvazione del bilancio 2019). Anche in questo caso la designazione viene fatta dal Comune e dagli altri enti soci, mentre la competenza alle nomine resta in capo all’Assemblea dei soci, in conformità alla volontà manifestata in sede di Coordinamento dei Soci. Nello specifico, la designazione del presidente del Collegio sindacale è effettuata dal Comune di Imola; il secondo componente è designato dal Comune di Imola con il consenso degli altri soci (ad esclusione della Città Metropolitana), il terzo componente dalla Città Metropolitana di Bologna.

All’unanimità, l’Assemblea  ha nominato il presidente del Collegio sindacale Sabrina Montaguti, il secondo componente Francesco Dal Monte e il terzo componente Enrico Corsini (era già presente nel precedente collegio sindacale). Sono poi stati nominati, sempre all’unanimità, due sindaci supplenti, designati da parte degli altri enti locali soci: si tratta di Maurizia Lanzoni e Susanna Caroli.

La designazione dei nominativi di competenza del Comune è avvenuta tramite la selezione fra coloro che hanno inviato la dichiarazione di disponibilità in merito all’avviso relativo alla designazione di componenti del collegio sindacale di Area Blu.

La soddisfazione del Commissario  – “Esprimo piena soddisfazione per l’odierna nomina dei componenti del Consiglio di amministrazione di Area Blu, oltre che del Collegio sindacale, che dopo quella dei vertici del Con.Ami consente di aggiungere un altro importante e strategico tassello al quadro delle società partecipate dal Comune di Imola. Si tratta di figure di alto profilo, caratterizzate da competenza ed esperienza, che sono certo consentiranno ad Area Blu di sviluppare appieno la propria missione. Anche in questo caso va sottolineato come la designazione dei nominativi sia il frutto di una lavoro di condivisione unanime con gli altri enti soci, che è stato il mio prioritario obiettivo nell’ottica di una gestione consensuale ed unitaria delle partecipate” dichiara il Commissario straordinario di Imola Izzo.

Ora il Consiglio di Amministrazione, sentita l’Assemblea dei soci, dovrà nominare il direttore generale di Area Blu, dopo la risoluzione del rapporto di lavoro con il precedente direttore generale, Carmelo Bonaccorso, avvenuta nel novembre 2019. La nomina avverrà quanto prima.

A quel punto, sarà configurata nella sua completezza la struttura di vertice di Area Blu, garantendo quella totale funzionalità ed operatività della società, che è fondamentale per  attivare con sempre maggiore determinazione quei servizi per i cittadini, al cui scopo la società è stata costituita, nell’ottica di favorire la ripresa economica del territorio e più in generale una qualità della vita all’altezza delle aspettative di questa Comunità.