Imola. Una truffa nel settore dell’agricoltura. Tre professionisti del genere erano riusciti a farsi vendere una trapiantatrice semiautomatica per bietole, del valore di diverse migliaia di euro, ingannando il titolare di una ditta di Sesto Imolese, specializzata in macchine agricole.

Accertato che il bonifico per l’acquisto del macchinario non era stato ancora fatto, il malcapitato, sessantatreenne italiano, si è rivolto ai carabinieri. Durante la fase investigativa, i militari hanno scoperto che il raggiro era stato messo in piedi da tre delinquenti di trentasette, quarantatré e sessantuno anni tutti italiani che, utilizzando nomi falsi, si erano spacciati per agricoltori professionisti interessati all’acquisto del macchinario.

Tutti e tre sono stati denunciati per truffa in concorso. Il quarantatreenne è stato denunciato anche per evasione e sostituzione di persona perché, durante la fase contrattuale, si era presentato dalla vittima violando gli arresti domiciliari, cui era stato recentemente sottoposto per i suoi reati commessi e utilizzando i documenti di un’altra persona per la compilazione dei moduli d’acquisto del prodotto che non è stato ancora ritrovato.