Imola. Sarà presente alle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre una lista (in procinto di nascere dall’associazione Valori Comuni) che avrà come principale problema quello di scrollarsi di dosso l’etichetta, che probabilmente gli sarà presto affibiata dagli avversari, di essere ex fedelissimi della sindaca dimissionaria Manuela Sangiorgi.

Una lista che non si alleerà nè con il centrosinistra a guida Pd, nè con il centrodestra, nè con Carmen Cappello e tantomeno con il Movimento 5 stelle che presenterà il suo simbolo.

Molto dipenderà da chi sarà candidato a sindaco e da quante persone in una lista di circa 24 candidati saranno riconducibili a quel periodo nefasto, soprattutto dal punto di vista dei litigi fra ex grillini e M5s attuali, inferiore a due anni della giunta Sangiorgi con frequenti cambi di assessori. Chi aveva più ragioni al suo arco nei tanti alterchi pubblici che ci furono, lo decideranno gli elettori di quella parte politica che potranno scegliere fra la lista dei Valori Comuni e il Movimento 5 stelle che ha fatto ammenda pubblica dell’errore di candidare la Sangiorgi a sindaco e sta cercando un efficace mix di volti vecchi, pochi e nuovi, molti. Allo stesso modo tenterà di farlo la lista in sala parto dai Valori Comuni. Ma quello che pensiamo sia certo è che la somma matematica di M5s e lista derivante dai Valori Comuni non raggiungerà nemmeno lontanamente la vetta del 28% al primo turno che portò al ballottaggio e quindi alla clamorosa vittoria i grillini nel 2018.

La lista che parte dai Valori Comuni ha già scelto il candidato a sindaco, ha un programma che parte da Sicurezza, Sanità e Scuola (le 3 S) e si presenterà ufficialmente la prossima settimana con l’obiettivo di eleggere almeno un consigliere comunale a piazza Matteotti. Serve un 4% rotondo e non è poco senza tanti mezzi a disposizione. Dovrebbero farne parte l’ex assessore Andrea Longhi, Federica Boccia, Valerio Giovetti, forse Andrea Cerulli e, si spera, molti volti nuovi.

Per il candidato a sindaco, al momento, la più gettonata è l’ex presidente del consiglio comunale Stefania Chiappe.