Valle del Santerno (Imola). Quattro fine settimana alla scoperta della valle del Santerno. E’ la ricetta di Geovagando, un’iniziativa messa in campo con il coordinamento di If Imola Faenza Tourism Company per valorizzare dal punto di vista turistico il patrimonio naturale dei comuni di Borgo Tossignano, Fontanelice, Casalfiumanese e Castel del Rio.

I quattro fine settimana prenderanno il via sabato 18 luglio e si protrarranno fino al 9 agosto, con un programma che animerà la valle del Santerno di passeggiate, eventi musicali e teatrali, incontri con la tradizione enogastronomica e con i prodotti agroalimentari di qualità. Ma l’attenzione sarà focalizzata soprattutto sulla presentazione dei siti di interesse geologico che rappresentano davvero la risorsa locale di eccellenza: la Vena del Gesso e i 12 geositi designati dalla Regione Emilia-Romagna, che i partecipanti agli eventi potranno visitare accompagnati da esperti e guide.

Parco della Vena dei Gessi romagnoli

Geovagando Programma

Comune per comune, a Fontanelice si raggiungerà la Riva dei Cavalli, nel territorio di Casalfiumanese si incontreranno spettacolari calanchi, a Tossignano si camminerà sul raro gesso selenitico della Vena mentre a Castel del Rio si conoscerà la storia della pietra serena, estratta dai poderosi affioramenti della marnosa-arenacea. Inoltre, il Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola e il Centro Educazione alla Sostenibilità – Ceas imolese regaleranno ai presenti gadget, mappe e pubblicazioni.

Geovagando è una proposta nata dalla collaborazione tra i Comuni della Valle del Santerno, If, Ceas ed Ente di gestione del Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola. È sostenuta dal contributo della Destinazione turistica Bologna metropolitana e realizzata con il coordinamento operativo di Ecosistema e la collaborazione delle Proloco e delle associazioni del territorio. Anche per questa iniziativa saranno comunque osservate le procedure di sicurezza Covid 19, tra cui la prenotazione obbligatoria per le passeggiate, il fatto che gli spettacoli saranno riservati ad un numero limitato di persone, la registrazione dei nominativi dei partecipanti e l’autocertificazione di buone condizioni di salute. Ciò potrà creare qualche disagio e rallentamento, ma è funzionale alla massima sicurezza per tutti. Ai partecipanti, pertanto, sono raccomandati l’uso della mascherina, il mantenimento delle distanze e l’osservanza delle indicazioni degli organizzatori.

Geovagando Programma