Il Commissario Straordinario di Imola Nicola Izzo

Imola. Anche la nostra città ricorderà le vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 in due momenti, considerando che quest’anno, causa l’emergenza Covid-19, non si effettuerà la tradizionale staffetta podistica “Insieme per non dimenticare la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980”.

Si comincia sabato 1 agosto, alle 10, con la cerimonia organizzata dal Comune nel “Giardino Vittime della Strage del 2 Agosto 1980” (angolo via Villa Clelia, Don Cortini e Lolli), alla quale interverranno, fra gli altri, il Commissario straordinario al Comune Nicola Izzo e il vescovo  Giovanni Mosciatti. Sarà esposto il Gonfalone della Città di Imola.

Ricordiamo che l’intitolazione del giardino in angolo fra le vie Villa Clelia, Don Cortini e Lolli alle “Vittime della Strage del 2 Agosto 1980” fu fortemente voluta dall’allora sindaco Massimo Marchignoli nel 2005, in occasione della ricorrenza dei 25 anni della strage alla stazione di Bologna. Alla cerimonia di intitolazione, svoltasi venerdì 29 luglio 2005 intervennero, fra gli altri, l’allora sindaco di Imola,  Massimo Marchignoli, il presidente dell’Associazione “Vittime della Strage  del 2 agosto 1980”, Paolo Bolognesi, l’allora sindaco di Bologna, Sergio Cofferati, l’allora vicario del vescovo, don Francesco Giacometti e Renato Zangheri, sindaco di Bologna all’epoca della strage il 2 agosto 1980.

Il secondo momento si svolgerà domenica 2 agosto, quando il sub commissario al Comune di Imola, Domenico Miceli, sarà presente, unitamente al gonfalone, in rappresentanza della città di Imola, a Bologna a partire dalle 9 alla commemorazione “Bologna 2 agosto 1980/2020 – Per non dimenticare”, giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi, nel 40° anniversario della strage alla stazione, organizzata dal Comitato di solidarietà alle vittime delle stragi.