Faenza. Mancano poco meno di due mesi alle elezioni amministrative per il sindaco di Faenza e la situazione candidati va via via delineandosi.

Massimo Isola

Se il centrosinistra ha da tempo annunciato il suo candidato nella figura del vicesindaco e assessore alla Cultura e alla Ceramica, Massimo Isola, la sorpresa arriva dal centrodestra che ha deciso di sostenere Paolo Cavina, una figura non secondaria della politica faentina. Basta ricordare che alle scorse elezioni la sua lista “Insieme per cambiare” sosteneva il centrosinistra e lo stesso sindaco Malpezzi ne faceva parte.

Paolo Cavina

Divergenze politiche hanno spinto nelle settimane scorse Cavina ad annunciare la sia intenzione di “correre” per la poltrona di sindaco, trovando prima il sostegno della lista civica “Rinnovare Faenza” poi quello di tutto il centrodestra, che vede in Cavina la persona capace di riuscire nell’impresa di scalare la poltrona di primo cittadino che non era riuscita cinque anni fa a Gabriele Padovani della Lega, che comunque aveva costretto Malpezzi al ballottaggio. E proprio la Lega, dopo i rifiuti del giornalista Maurizio Marchesi e dell’avvocato Veronica Valeriani, ha sciolto le riserve e si è accodata al resto del centrodestra.

Intanto acque agitate nel Movimento 5 Stelle che dopo una lunga discussione hanno chiesto ai vertici nazionali il via libera per sostenere il candidato del centrosinistra Massimo Isola. Se ciò fosse sarebbe una notizia importante, e non solo a livello locale, vista la storica ritrosia dei grillini ad alleanze con le forze tradizionali.

Roberto Gentilini

A sinistra è certa la candidatura di Roberto Gentilini per “Potere al Popolo!”, anche se non si è trovato l’accordo con altre forze a sinistra del Partito democratico.