Imola. La lista “Imola Futuro-Europa Verde” si congratula con la Rete dei dirigenti scolastici, con gli insegnanti, con l’Ufficio Scuole del Comune e con l’Azienda Usl per l’impegno a garantire la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado a settembre.
“Sapere che l’anno scolastico 2020/2021 ricomincerà lo stesso giorno per tutti gli alunni e studenti (anche se per qualcuno in classe e per altri ancora attraverso la didattica a distanza) – è scritto nel comunicato stampa del gruppo che ha come capolista Giuseppina Brienza – e che questa ripartenza comporterà uno sdoppiamento delle classi solamente in poche scuole è un risultato di tutto rispetto per Imola, reso possibile grazie al lavoro del Tavolo tecnico sulla scuola costituito dal Commissario Izzo su nostra sollecitazione”.
“Riteniamo, inoltre – conclude Imola Futuro che appoggia il candidato del centrosinistra Marco Panieri – che la priorità del ritorno in classe debba essere garantita agli alunni delle scuole dell’infanzia (o-6 anni), primarie e secondarie di primo grado, per cui il contatto diretto con i docenti è imprescindibile e, ragione non secondaria, per consentire ai loro genitori di organizzarsi per un ritorno alla normalità lavorativa. Gli spazi pubblici a disposizione del Comune, dunque, devono essere messi a disposizione prima di tutto per gli Istituti comprensivi e per i più piccoli. Per il monitoraggio sanitario, suggeriamo all’Ausl l’introduzione di un referente specializzato, un infermiere o personale debitamente formato, in tutti i plessi scolastici, così da garantire un intervento rapido e sicuro in caso di necessità”.