Imola. Nell’ambito della rassegna “Freschi di stampa”, mercoledì 5 agosto la biblioteca ospiterà Ivano Marescotti e Maurizio Garuti con una rilettura dal vivo tratta dal romanzo “Il cuore delle donne” (Pendragon, 2020) di Maurizio Garuti, proposto con la consueta verve del noto attore romagnolo accompagnato per l’occasione da Paola Ballanti.

Come sono cambiate le donne? L’attore e lo scrittore si ritrovano in una dedalo di personaggi femminili, descritti nel mutare del tempo e delle stagioni.

Maurizio Garuti è narratore e autore teatrale. Nato a San Giorgio di Piano, vive e lavora a San Giovanni in Persiceto. La sua attività di scrittore spazia dalla narrativa al teatro, dalla satira del linguaggio quotidiano alla memoria orale. Frequenta il genere comico, quello drammatico, il thriller, e a volta li mescola insieme. Le sue storie se le inventa, ma spesso le cerca nella vita reale. È convinto che ogni persona racchiuda un romanzo potenziale: basta ascoltarla. Oltre che al “parlato” della gente, è attento alla scena ambientale in cui essa agisce. Alcuni suoi lavori narrano il paesaggio emiliano, intrecciando storia, geografia e antropologia. Spesso è chiamato nelle scuole, dove alcuni suoi libri sono oggetto di studio.

Ivano Marescotti, nato a Villanova di Bagnacavallo, nel 1981 prende la decisione definitiva di intraprendere l’attività teatrale. Lavora fra gli altri con Mario Martone, Carlo Cecchi, Giampiero Solari, Giorgio Albertazzi, Marco Martinelli. Interpreta oltre cinquanta film, in produzioni nazionali e internazionali. Negli anni Novanta inizia un approfondito lavoro di recupero del suo dialetto romagnolo, tornando in teatro con i testi di Raffaello Baldini, per poi rileggere e riscrivere alla sua maniera grandi come Dante (Dante, un patàca ispirato alla Divina Commedia) e Ariosto (Bagnacavàl, una contaminazione tra il basso dialetto romagnolo e l’Orlando Furioso). Negli anni Duemila il Comune di Conselice gli assegna in gestione la programmazione del Teatro comunale dove, oltre a gestire un cartellone teatrale nazionale, progetta e produce i suoi spettacoli.

La serata ha inizio alle ore 21. Gli spazi della biblioteca saranno organizzati in modo da consentire una visione sicura e distanziata, pertanto la partecipazione sarà gratuita ma con prenotazione telefonica obbligatoria (0542.602657 – 602659). Tutti gli incontri saranno trasmessi anche sulla pagina FB della Bim in diretta streaming.

La rassegna “Freschi di stampa” si prenderà una breve pausa estiva, per ritornare martedì 25 agosto con la storia della musica, con Elvio Giudici che presenterà “Il Novecento e la musica” (Il Saggiatore, 2019). Il noto critico musicale conclude la carrellata sulla storia del teatro musicale attraverso un’analisi dettagliata delle regie e delle rappresentazioni dal vivo. Ne parla con Luca Rebeggiani.