Imola. “Imola coraggiosa” si presenta con una conferenza stampa a cui hanno preso parte Laura Pasquali, candidata di Coraggiosa per il territorio imolese alle ultime regionali, Anna Pariani, di Articolo 1, Igor Taruffi, consigliere regionale di Emilia-Romagna Coraggiosa, e alcuni dei candidati in lista, Elisa Spada, Filippo Samachini, Pierpaolo Di Canto, Rita Soccorsi.

Laura Pasquali, candidata di Coraggiosa per il territorio imolese alle scorse regionali

Imola Coraggiosa alle prossime elezioni si schiera a fianco del candidato sindaco Marco Panieri del Pd e raccoglie in sé, come ha precisato Anna Pariani, “tutte le forze della sinistra in modo unitario e nuovo”, per dare a Imola, ha specificato Laura Pasquali, “la stessa opportunità che Coraggiosa ha dato alle regionali, opportunità di cui Imola ha estremo bisogno dopo questi anni difficili”.

Laura Pasquali si è richiamata fortemente a Elly Schlein, che “ha messo la sua capacità di visione, la sua intelligenza, la sua competenza e il suo coraggio a disposizione di un progetto nuovo costruito su ideali e valori di uguaglianza, ecologia, femminismo e tutela dei diritti”.

La lista che verrà presentata dopo ferragosto sarà, secondo il metodo di Coraggiosa, una lista giovane e innovativa, formata principalmente da persone che non si sono mai candidate prima e che sono competenti e impegnate nella partecipazione e nelle attività.

Tra le attività di “Coraggiosa” dei prossimi giorni: 3 webinar, il 6 agosto quello sulla necessità imprescindibile di rilanciare la cultura, il 7 agosto webinar sulla transizione ecologica, l’11 agosto sulla scuola educante e inclusiva. Il 9 agosto, alle 18, si terrà nel parco dell’Osservanza un “Aperitivo Coraggioso” di autofinanziamento e viene anticipata un’iniziativa per il 4 settembre alla presenza di Elly Schlein.

Igor Taruffi ha concluso rimarcando il successo di Coraggiosa alle regionali e la soddisfazione di avere liste Coraggiose in tutti i comuni dell’Emilia Romagna che vanno alle amministrative, ricordando come questa si preannuncia come una “campagna difficile e quindi una sfida alta da correre con impegno e partecipazione”.