Medicina. La grande truffa. Potrebbe essere chiamata così quella perpetrata da tre persone che, sostituendosi ai titolari di un’azienda chimica del Comune della Bassa attraverso una casella di posta elettronica falsa creata appositamente, erano riusciti a raggirare un’azienda cinese, facendosi destinare tre distinti versamenti per un valore di ben 171.906 euro complessivi.

Il 19 agosto i carabinieri della tenenza di Medicina, al termine degli accertamenti dopo la denuncia contro ignoti fatta dal direttore amministrativo il 2 luglio scorso, hanno individuato gli autori della truffa: si tratta di un francese 32enne incensurato. di un’italiano 37enne imprenditrice, incensurata e di un 36enne cittadino italiano già conosciuto alle forze dell’ordine,