Imola. “Apriamo una strada!” è il tema dell’edizione 2020 del mercatino dei cappuccini, appuntamento tradizionale da più di quarant’anni, che quest’anno ha deciso di rinnovarsi, rispondendo alle esigenze dettate dalla situazione sanitaria che stiamo vivendo. L’apertura è prevista per lunedì 24 agosto alle ore 15.

Mercatino dei Cappuccini Imola, immagine di repertorio (Foto Diocesi di Imola)

I frati cappuccini, i volontari e i missionari desiderano “aprire una strada” con i ragazzi e le ragazze di strada di Addis Abeba e di Soddo nella loro missione in Etiopia. “Aprire una strada” vuole dire iniziare a raccogliere fondi quest’anno fino al mercatino 2021 per due progetti socio-educativi. Ma “aprire una strada” significa anche dare un segno di speranza, solidarietà e fiducia alla città di Imola, ai volontari e in generale a tutte le persone che sostengono i nostri progetti in questo tempo di scoraggiamento.

“Per il mercatino di quest’anno abbiamo studiato una modalità nuova: sarà allestito nel giardino del convento, all’aperto, sotto un grande tendone e si entrerà da via Fontanelle 4/A, con mascherina e dopo aver igienizzato le mani all’ingresso. Sotto al tendone ci saranno i banchetti e predisporremo un percorso che permetta il distanziamento sociale e l’igienizzazione delle mani”. Sarà aperto da lunedì 24 agosto a sabato 29 agosto. Gli orari di apertura sono: lunedì ore 15-19, dal martedì al sabato ore 10-12 e 15-19.

Giovedì 27 agosto ci sarà il “Mercatino in musica” per fare festa insieme. Il buon cibo è garantito dalla presenza della “Fattoria romagnola” con la piadina, “Malti e Bassi” con la birra e le friselle, “Sesto Senso” con il gelato. Alle ore 22.30 musica con “Passaggi di tempo”: Chiara Pelloni, Michele Tavian e Diana Paiva Cruz creeranno atmosfere intime e sonorità ricercate unite a ritmi del sud del mondo. Verrà sfruttata anche la zona dell’orto dei frati, in modo da avere spazi più ampi e all’aperto così la gente può girare e vivere la festa mantenendo le distanze.

Strada di Addis Abeba (foto di Ivano Puccetti)

Durante il “Mercatino in musica” ci sarà un importante incontro dal titolo “L’esperienza del Cuamm e la salute in Africa”: interverranno don Dante Carraro, medico, direttore e responsabile organizzativo e gestionale di tutte le attività della Ong-Onlus “Medici con l’Africa Cuamm” e la dott.ssa Giulia Martelli, giovane infettivologa del Cuamm, medico dell’ospedale di Forlì da poco rientrata dal Tanzania.

Per informazioni potete rivolgervi a: Centro Missionario dei frati cappuccini, tel. 0542.40265 – centromissionario.imola@gmail.comwww.centromissionario.it – pagina facebook: https://www.facebook.com/events/339498800386579/