Casola Valsenio (Ra). I vigili del fuoco stanno ancora lavorando per domare gli ultimi residui di fiamme dell’incendio che dal pomeriggio del 23 agosto sta devastando una decina di ettari nei pressi di Monte Battaglia. Già nella prima mattinata di oggi (lunedì 24 agosto) il Canadair, giunto appositamente da Genova in aggiunta all’elicottero Drago dei vigili del fuoco di Bologna, ha effettuato diversi getti di acqua nel luogo del focolaio.

Vigili del fuoco impegnati nel luogo dell’incendio (Foto pagina facebook Comune di Casola Valsenio)

Il punto alle ore 15 del 24 agosto
L’incendio è stato circoscritto. Si sta intervenendo con l’elicottero, che preleva acqua dall’invaso irriguo della Soglia, e con l’aereo Canadair, che preleva acqua dal lago di Bilancino a Scarperia. Obiettivo principale dei mezzi aerei sono i due focolai ancora attivi al centro dell’area dell’incendio. Ci sono circa 50 vigili del fuoco impegnati da ieri pomeriggio nelle operazioni di contenimento e spegnimento, su un’area che ormai ha raggiunto i 20 ettari.


Il comunicato del Comando di Bologna
“Da ieri pomeriggio squadre del comando di Bologna sono intervenute in supporto ai colleghi di Ravenna per contrastare un incendio di bosco di vaste dimensioni nel territorio di Casola Valsenio (Ravenna) – spiega il comando di Bologna -. In appoggio anche l’elicottero Drago 60 del reparto volo vigili del fuoco dell’Emilia Romagna partito da Bologna. Questa notte abbiamo continuato a contrastare il fronte del rogo da terra”.

Il Canadair impegnato nello spegnimento dell’incendio a Monte Battaglia (foto pagina facebook Comune di Casola Valsenio)

Fortunatamente sembra confermata la notizia che non vi sarebbero coinvolte persone ed abitazioni. Intanto il sindaco di Casola Valsenio, Giorgio Sagrini, nella tarda serata del 23 agosto ha fatto il punto della situazione: “Alle 16.15 di domenica 23 agosto un residente di via Chiesuola ha lanciato al 115 l’allarme incendio, localizzato in un’area boscata che sovrasta un tratto di quella via, nelle vicinanze di Casola di Sopra. E’ scattato immediatamente l’intervento dei vigili del fuoco, con grande impiego di mezzi – autobotti, defender, elicottero antincendio – e uomini, provenienti dai distaccamenti volontari di Casola e Fontanelice, dalle Caserme di Bologna, Ravenna, Forlì, Rimini. Spinte dal vento, malgrado gli sforzi per contenerle, le fiamme hanno raggiunto e superato la strada di monte Battaglia, fino a boschi e terreni sul versante del Santerno”.

 

In piena notte è continuato il lavoro dei vigili del fuoco presenti in zona: “Le operazioni di spegnimento – coordinate dal vice comandante provinciale dei vigili del fuoco, Michelangelo Borini, che ho incontrato al Passo del Corso – riprenderanno nella mattinata di domani (lunedì 24) per domare definitivamente un incendio che ha devastato ettari di bosco. Sull’esatta dimensione e sulle conseguenze dell’evento si potrà essere più precisi nelle prossime ore. Imprecisate e sconosciute sono le cause dell’incendio: su questo si sta indagando”.

Le immagini tratte dalla pagina facebook del Comune di Casola Valsenio