Casalfiumanese. Ha cercato di spegnere da solo il fuoco che si era sprigionato nella sua casa e si è ustionato. E’ accaduto il 25 agosto sera verso le 21.45 quando la Centrale del Numero Unico di Emergenza 112, è stata informata che un appartamento condominiale del paese della Vallata del Santerno stava bruciando, probabilmente a causa del malfunzionamento del frigorifero.

Appresa la notizia, i carabinieri si sono diretti velocemente sul posto e quando sono arrivati, hanno trovato la convivente dell’uomo, illesa, all’esterno, mentre un cinquantasettenne italiano si trovava ancora nell’abitazione per tentare di circoscrivere le fiamme. Nonostante una coltre di fumo denso e nero, i militari sono entrati nell’abitazione e alla vista del proprietario, gravemente ferito e in stato confusionale, l’hanno convinto a uscire di casa per farsi curare, lasciando ai vigili del fuoco intervenuti, il compito di spegnere l’incendio.

Soccorso dai sanitari del 118 il cinquantasettenne è stato trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Imola, dove è stato ricoverato in prognosi riservata. L’appartamento è stato dichiarato inagibile.