Bologna (aggiornamento 28 agosto). L’allarme resta alto. A livello nazionale con 97.065 tamponi (+ 30141 rispetto a ieri) vengono segnalati 1.462 positivi (+ 51) e 9 decessi (+4), in Emilia Romagna con 10.080 tamponi (- 220 rispetto al giorno precedente) i casi positivi raggiungono quota 164 (- 7). Un decesso a Parma.

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

La situazione a Imola
Oggi si registrano 8 nuovi casi ed 1 guarigione. I nuovi casi, 4 asintomatici e 4 sintomatici lievi, sono 3 persone di Imola, 3 di Castel San Pietro, 2 di Medicina, di cui 3 da focolaio individuato nella discoteca di Cervia, 3 da contatto già noto ,1 rientro vacanze in Italia e 1 rientro vacanze nel territorio. Tutte in isolamento. I casi totali salgono a 485 di cui 64 attivi.

Tamponi per chi rientra dall’estero
Da oggi è disponibile sul sito www.ausl.imola.bo.it, un modulo on line per dare la possibilità di richiedere la prenotazione del tampone obbligatorio, a tutti coloro che rientrano da Croazia, Grecia, Malta, Spagna o che hanno frequentato comunità a rischio. Dalla home page del sito, entrare nella pagina “Raccomandazioni ed indicazioni”, poi selezionare nella casella della tabella che appare, o nella pagina dedicata, la voce “modulo on line”.

Prenotazione nelle farmacie per il personale scolastico
Per il personale scolastico, nel caso in cui il medico non esegua il test oppure nel caso di personale che non ha un medico nella nostra Azienda Usl, oltre alla possibilità di prenotare il test sierologico tramite gli sportelli territoriali del Cup, adesso si può effettuare la prenotazione anche tramite le farmacie del territorio e le parafarmacie di Castel San Pietro e Toscanella.

Ricordiamo che il test è gratuito, e non è necessaria la richiesta del Medico di Medicina Generale, ma occorre l’autocertificazione (disponibile nel sito aziendale) con cui l’utente dichiara di essere dipendente di un Istituto scolastico.

La situazione in regione
Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 31.547 casi di positività, 164 in più rispetto a ieri, di cui 91 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Anche oggi in Emilia-Romagna si registra un numero di tamponi superiore a 10 mila. Dei 164 nuovi casi, 61 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 85 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

L’indice Rt di trasmissione regionale a 14 giorni è pari a 0,62, inferiore a quello medio nazionale di 0,75%, aggiornato al 25 agosto.

Sono 25 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è pari a 34.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 32,5 anni. Su 91 nuovi asintomatici, 18 sono stati individuati attraverso gli screening e i test introdotti dalla Regione, 66 grazie all’attività di contact tracing, 3 casi sono emersi dai test pre-ricovero e di 4 non è ancora nota l’origine.

Per quanto riguarda la situazione sul territorio, il maggior numero di casi si registra a Forlì (26) e nelle province di Modena (23), Bologna (22), Ravenna (21) e Piacenza (18).

A Forlì su 27 nuovi positivi, 8 sono contatti di casi già noti identificati attraverso l’attività di tracciamento, 3 sono di rientro dall’estero (Albania, Grecia e Spagna), 8 sono legati al focolaio della discoteca di Cervia e 4 di contatti con ragazzi e ragazze che avevano frequentato la discoteca stessa, 3 a seguito di richiesta di tampone del medico di medicina generale e 1 caso sporadico legato a persona con sintomi.

A Modena e provincia su 23 nuovi positivi, 4 sono rientri dall’estero (Moldavia, Ucraina, Grecia e Spagna), 7 rientri dalla Sardegna, 2 casi collegati al focolaio della discoteca di Cervia, 2 in imprese del comparto logistica positivi allo screening aziendale, 1 di contact tracing, 1 un operatore di residenza sanitaria e un caso sporadico.

In provincia di Bologna su 22 nuovi casi, 6 riguardano persone di rientro dalla Sardegna, 3 di rientro dalla Puglia e 1 dall’Umbria. I casi di rientro dall’estero sono 7 (4 dalla Spagna,2 dall’Ucraina, e 1 dalla Romania), 3 riconducibili a persone con sintomi, 1 come contatto di caso già noto e 1 riconducibile al focolaio della discoteca di Cervia.

A Ravenna e provincia su 21 nuovi positivi in 12 casi si tratta di ragazze e ragazzi che avevano frequentato la discoteca di Cervia (11) e un loro contatto (1). Dei rimanenti, 3 perché contatti di casi già noti, 4 erano di ritorno dalle vacanze in Sardegna, 1 a seguito dell’accesso in ospedale per sintomi e 1 a seguito di un test eseguito volontariamente.

In provincia di Piacenza su 18 nuovi positivi, 8 sono stati individuati come contatti di casi già noti, 5 di rientro dall’estero (2 dalla Tunisia, 1 dalla Romania, 1 dall’Algeria, 1 dall’Albania), 3 di rientro da viaggi in Italia (Sardegna), 1 grazie a una visita di sorveglianza sanitaria sul luogo di lavoro, 1 perché sintomatico.

A Reggio Emilia e provincia su 16 nuovi casi 3 fanno riferimento e rientri dall’estero (2 dalla Romania, 1 dall’Albania), 7 da vacanze in Italia (Sardegna), 4 da nuovi focolai familiari, 1 da screening pre-operatorio e 1 sporadico con presenza di sintomi.

A Cesena su 13 nuovi positivi, 8 fanno sempre riferimento alla discoteca di Cervia; dei rimanenti, 1 è di rientro dall’estero (Albania), 2 perché contatti di casi già noti,1 per sintomi e 1 per screening volontario.

In provincia di Ferrara su 10 nuovi positivi, 4 riguardano casi sporadici di persone sintomatiche, 2 sono stati individuati grazie al tracciamento seguito a casi già noti, 3 sono rientri da vacanze in Italia (2 Sardegna e 1 Sicilia) e 1 dall’estero (Senegal).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati ieri sono 10.080, per un totale di 874.312. A questi si aggiungono anche 2.724 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 2.621 (154 in più di quelli registrati ieri). Purtroppo, si registra un decesso nella provincia di Parma.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 2.518 (+152 rispetto a ieri), il 96% dei casi attivi. Aumentano a 9 (+1) i pazienti in terapia intensiva, e salgono a 94 quelli ricoverati negli altri reparti Covid (+1 rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite sono 24.467 (+7 rispetto a ieri): 25 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 24.442 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.779 a Piacenza (+18, di cui 5 sintomatici), 3.909 a Parma (+5, di cui 2 sintomatici), 5.356 a Reggio Emilia (+16, di cui 5 sintomatici), 4.365 a Modena (+23, di cui 12 sintomatici), 5.624 a Bologna (+ 22, di cui 15 sintomatici), 485 casi a Imola (+8, di cui 4 sintomatici), 1.215 a Ferrara (+10, di cui 4 sintomatici), 1.377 a Ravenna (+ 21 casi, di cui 5 sintomatici), 1.104 a Forlì (+26, di cui 13 sintomatici), 925 a Cesena (+12 di cui 7 sintomatici ) e 2.408 a Rimini (+3 di cui 1 sintomatico).