Da sinistra Carmela Cappello, Giulio Cicognani, Achille Serra, Isabella Bacchini e Mauro Salieri

Imola. La candidata a sindaco Carmen Cappello ha presentato il 9 settembre alcuni componenti che, in caso di vittoria alle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre, formeranno la giunta comunale.

Achille Serra sarà vicesindaco e assessore alla legalità e alla sicurezza, Isabella Maria Bacchini ricoprirà le deleghe al bilancio e alle partecipate, a Mauro Salieri spetteràl’assessorato alla sanità, mentre Giulio Cicognani sarà titolare dello sviluppo economico.

“Credo fosse opportuno dare ai cittadini la concretezza di una squadra di governo, indicando persone che, per esperienza professionale e titoli di studio, hanno le capacità necessarie a portare avanti una visione futura per la città di Imola”, ha commentato la Cappello.

L’ex prefetto si occuperà di legalità e sicurezza, dando priorità ai giovani, all avalorizzazione della polizia municipale, alla prevenzione del fenomeno dello spaccio didroga. “La cultura e la sicurezza sono una cosa sola – ha esordito Serra -. Anche a Imola, se i cittadini me lo consentiranno, andrò nelle scuole per parlare agli studenti. I vigili urbani non devono essere dei meri contravventori, ma rappresentare l’antenna di ciò che succede sul territorio. Inoltre, ritengo che il centro storico sia da riqualificare; ci sono diversi vagabondi e troppe serrandeabbassate”.

A Isabella Maria Bacchini, commercialista e revisore legale da oltre 30 anni, il compito di occuparsi del bilancio comunale e delle società partecipate. Va dritta al punto: «Area Blu deve svolgere un’attività di coordinamento dei servizi tra la Città metropolitana, il Circondario ed il Comune di Imola – ha dichiarato -. Deve diventare l’unica stazione appaltante di tutti i soci ed armonizzare le esigenze di tutti. Deve essere ristrutturata, poichénegli ultimi tre anni ha patito troppo, perdendo molte figure importanti. Ma ha ancora molto da dare e, secondo me, potrebbe essere messa a regime nel breve-medio termine con una certa facilità da persone competenti”.

Mauro Salieri, medico ospedaliero oggi in pensione, è stato scelto dalla Cappello per guidare l’assessorato alla sanità. «Per 40 anni ho lavorato all’ospedale di Imola, poi sono stato primario di Ginecologia a Lugo – ha raccontato -. Ritengo che al Santa Maria della Scaletta ci siano dei reparti nei quali ci debba essere il primario, non un facente funzioni. Penso a Chirurgia, Ortopedia, Medicina. Per cui mi impegnerò affinché questi primariati vengano ricoperti”.

L’ingegnere Giulio Cicognani si occuperà dello sviluppo economico. “La via Selice negli ultimi 10 anni ha perso Cnh, Cir, 3L, Cesi, il loro indotto e altre numerose aziende minori –ha sottolineato -. Non posso imputare tutto questo all’ultima Amministrazione, certo anche prima non vi è stata l’attenzione necessaria. È evidente che Imola oggi non risulta competitiva rispetto ai territori limitrofi. La crisi derivata dal Covid-19 mieterà le prime vittime in termini di occupazione: a molti giovani non verrà rinnovato il contratto a tempo determinato. Dobbiamo provare, in accordo con sindacati e imprenditori, di prolungare il tempo determinato in formazione, sgravando le aziende e formando i giovani invece di portarli verso il reddito di cittadinanza”.