Faenza. E’ tutto pronto per l’atto conclusivo del Mondiale Mxgp, che si disputa al crossodromo Monte Coralli di Faenza. Ultimo di un trittico di gare che ha riservato fino ad ora grandi emozioni, l’MXGP dell’Emilia – Romagna, in programma il 12 e 13 settembre, promette ancora grande spettacolo su una pista rivelatasi impegnativa e tecnica.

Un round attesissimo perché l’infortunio capitato al leader di classifica Jeffrey Herlings ha riaperto completamente i giochi e Antonio Cairoli, secondo in campionato, ha la ghiotta occasione domenica per scavalcarlo in classifica, con soli 22 punti di distacco e 50 a disposizione. Ovviamente dovrà guardarsi da avversari altrettanto pericolosi, come lo sloveno Tim Gajser e lo svizzero Jeremy Seewer, vincitori di una manche a testa nello scorso Mxgp della Città di Faenza, che puntano anche loro al colpo grosso.

Altrettanto spettacolare e da non perdere la MX2, che vede tre piloti in piena bagarre. Al comando c’è il francese Tom Vialle, che ha allungato in campionato, grazie all’ultima doppietta, nei confronti di Jago Geerts e Maxime Renaux, staccati rispettivamente di 21 e 71 punti. Gustoso antipasto, il sabato, con i giovani dell’EMX 125 e 2T che regalano sempre grande agonismo e battaglia fino all’ultimo giro.

Un’occasione unica per gli appassionati perché l’Mxgp dell’Emilia – Romagna sarà l’unico del trittico aperto parzialmente al pubblico. Ricordiamo infatti che in ottemperanza alle misure di contenimento del rischio da coronavirus previste in materia di presenze di pubblico agli eventi all’aperto, è disponibile un numero limitato di 1.000 biglietti per ogni giornata della manifestazione, che per quanto riguarda la domenica si sta avvicinando al sold out.

Importante, l’acquisto dei biglietti è solo on line e non sono previste riduzioni per minori e non è possibile accedere al Paddock. All’interno dell’area individuata per la presenza di pubblico è inoltre obbligatorio l’uso della mascherina.