Imola. E’ di qualche minuto fa la notizia che a Imola il Gp si disputerà con la presenza del pubblico. Il governatore Stefano Bonaccini ha firmato oggi una ordinanza che permette al pubblico di riempire (in parte) gli spalti dell’autodromo Ferrari dal 31 ottobre fino al primo novembre. Ma non solo. A partire da domenica 20 settembre, quindi per la prima di campionato di calcio serie A, via libera anche al pubblico sugli spalti: 1.000 spettatori per Parma – Napoli e Sassuolo – Cagliari.

Un presidente coraggioso, che va in controtendenza rispetto alla crescita giornaliera dei contatti e alle tante preoccupazioni nelle scuole. Come si dice dalle nostre parti: “Speriamo che l’abbia studiata bene”.

Per quanto riguarda Imola, la capienza massima stabilita dall’ordinanza, che abbiamo potuto vedere, è fissata in 13.147 spettatori. Indubbiamente una buona notizia per la società di gestione che potrà così contare sugli incassi dei biglietti al primo gran premio dell’Emilia-Romagna in riva al Santerno.

Fra gli oneri a carico di Formula Imola, prosegue l’ordinanza regionale, “l’impegno sotto la propria responsabilità, alla corretta e rigorosa applicazione del protocollo proposto da Formula Imola S.p.A., nonché alla vigilanza sulla sua attuazione, che deve garantire tutte le misure organizzative atte a evitare assembramenti durante l’accesso e il deflusso del pubblico all’impianto, durante la permanenza nel posto assegnato e in relazione ai punti ristoro e ai servizi igienici”.

Inoltre, come avviene per gli altri avvenimenti, “il soggetto gestore conservi per almeno 14 gg. copia degli elenchi nominativi di coloro che hanno acquistato i biglietti, rendendoli disponibili su richiesta alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing”.

(Verner Moreno)