Faenza. Presentata la rassegna “Erf&TeatroMasiniMusica”, diretta da Massimo Mercelli e Donato D’Antonio per l’Emilia Romagna Festival. La serie di appuntamenti musicali (in tutto nove) partirà dal 28 ottobre 2020 e giungerà alla sua conclusione il 29 marzo 2021, sempre presso il teatro Masini di Faenza.

La musica fa bene”: questo è il titolo della kermesse, che, in occasione del ventesimo compleanno di Emilia Romagna Festival, verrà inaugurata il 28 ottobre, ore 21, con un concerto che vedrà protagonisti gli Strumentisti della Scala di Milano assieme a Massimo Mercelli, famoso flautista , direttore e fondatore di Erf; in questa occasione verranno ripresi estratti del vasto repertorio barocco, passando per Vivaldi, Handel e Corelli(tanto per citare alcuni artisti).

Created with GIMP

Il secondo appuntamento, previsto per il 9 novembre alle ore 21, prevede la presenza di Elio (ex Elio e le Storie Tese) che racconterà la favola di “Pierino e il lupo” di Prokof’ev e “L’opera da tre soldi” (frutto del sodalizio artistico tra Kurt Weill e Bertolt Brecht) con il sottofondo musicale de “I fiati associati“, ensemble musicale. Per quanto riguarda invece il terzo appuntamento, sarà un omaggio a Federico Fellini e Tonino Guerra in occasione del centenario della loro nascita ed avrà luogo il 24 novembre alle 21; sarà presente Ivano Marescotti, accompagnato dalle note di Nino Rota ad opera dell’Ensemble Duomo.

A concludere il 2020 sarà il concerto di Natale, in programma per il 20 dicembre nella chiesa di San Francesco a Faenza, dove gli artisti della Cappella musicale della Basilica San Francesco di Ravenna si esibiranno insieme a giovani musicisti dell’Ensemble scuola Sarti di Faenza, diretti da Giuliano Amadei, mentre a inaugurare l’anno 2021 l’appuntamento dell’11 gennaio alle ore 21 vedrà esibirsi Giuseppe Ettorre (primo contrabbasso solista dell’Orchestra e della Filarmonica della Scala) assieme a Pierluigi di Tella , in brani per violoncello di Schubert e Brahms.

Il consueto appuntamento con il decennale di “Fiato al Brasile” (previsto per l’8 febbraio) vedrà sulla scena il brasiliano Yamandu Costa, chitarrista di straordinaria bravura e fama, che suonerà tanghi, zambas e chamanè, mentre l’evento del 22 febbraio alle ore 21 costituirà un tributo al mondo di oltreoceano (“Tribute to the Americas”, con il Cuarteto Latinoamericano), con un repertorio dal Brasile fino all’Argentina.

Gli ultimi eventi della rassegna saranno “Mozart vs Rossini”(23 marzo ore 21), in cui l’ensemble di fiati e il clarinetto del Maestro Claudio Mansutti – con la narrazione di Stefano Valanzuolo – tracceranno una sorta di fil rouge che lega i due artisti; a chiudere la stagione – lunedì 29 marzo alle 21 – sarà il Trio d’Archi Noferini, figli d’arte di Giordano Noferini, che proporrà tre “perle” della scrittura per trio con Schubert, Beethoven e Paganini.

Infine, è importante sottolineare che continuerà anche quest’anno il progetto Musica a 1 euro a coronamento della stagione ERF&TeatroMasiniMusica; tutti i ragazzi (fino ai 19 anni) delle scuole faentine potranno accedere agli spettacoli con biglietti a 1 euro.

Per il rinnovamento o la prenotazione di abbonamenti sarà possibile -a partire dal 5 ottobre, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 – prenotare telefonando alla segreteria ERF 0542.25747; tutti gli eventi si terranno nel pieno rispetto delle normative anti-Covid.

Tutte le informazioni su https://www.emiliaromagnafestival.it/

(Annalaura Matatia)