Faenza. La coalizione di centrosinistra con il 60% si conferma al primo posto e Massimo Isola guiderà la città manfreda per la prossima legislatura. Risultato conseguito grazie all’ampia coalizione, oltre alle doti personali del candidato sindaco e dei 140 candidati consiglieri delle varie liste.

Sorprendente il risultato, in termini di preferenze, per il capogruppo Pd uscente Nicolò Bosi che, con 1.111 preferenze, si afferma indiscutibilmente al primo posto per il suo gradimento in città, a differenza dei due assessori uscenti non eletti.

Ma come sarà composta la nuova giunta? Quasi tutte le liste della coalizione hanno eletto almeno un consigliere, Faenza Cresce e Coraggiosa ben due. Quanti assessori ci saranno per queste liste? Il posto di vice sindaco era già stato designato, in casa Pd in direzione comunale.

Alla luce dell’apprezzamento dei consiglieri uscenti, non solo nel Pd, ci sarà un’adeguata rappresentanza di tutte le liste, nella composizione della nuova giunta?

Unica certezza è la volontà indiscutibile della città di Faenza di affidare la propria guida a Massimo Isola, almeno per i prossimi cinque anni.

(m.p.)