Imola. Julian Alaphilippe è il nuovo campione del mondo di ciclismo professionisti su strada. Il francese ha trionfato a Imola, con una fuga capolavoro sull’ultimo passaggio nella salita di Gallisterna. In cima aveva 10 secondi di vantaggio sugli inseguitori che ha mantenuto fino a Imola. I quattro alle sue spalle non hanno mai trovato l’accordo per tentare di ricucire sul francese, lasciando così via libera ad Alaphilippe.

Julian Alaphilippe, nuovo campione del mondo ciclismo professionisti

La volata degli inseguitori è stata vinta da Wout Van Aert che ha preceduto lo svizzero Marc Hirchi. Delusione Italia che ha ottenuto appena un decimo posto con Damiano Caruso. La squadra italiana non è mai apparsa nel vivo della gara, a parte il penultimo giro, lasciando sperare che fosse una strategia per dare lo strappo negli ultimi 30, 40 chilometro. Ma dopo un tentativo di Caruso lungo la Mazzolano, null’altro. Nibali, che si trovava nel gruppetto dei migliori, prima della fuga di Alaphilippe, non è riuscito a restare a ruota lungo l’ultimo passaggio nella salita di Gallisterna.

Si è così concluso un bellissimo mondiale con gare mozzafiato lungo un percorso tra i più belli degli ultimi anni. L’Italia raccoglie un oro con Filippo Ganna nella cronometro maschile e un bronzo con Elisa Longo Borghini nellla prova in linea femminile, fallisce però l’oro nella gara clou, iride che manca da ben 12 anni, quando l’utimo a salire sul podio più alto fu Alessandro Ballan.