Faenza. E’ prevista per sabato 3 ottobre, a partire dalle ore 18.30, l’inaugurazione della mostra “Suggestioni laviche. Carlo Zauli e Diego Drudi in viaggio nelle Isole Canarie” a cura di Monica Zauli.

L’esposizione artistica allestita nel museo Carlo Zauli di Faenza è frutto di un progetto che coinvolge Diego Drudi, fotografo italiano che si contraddistingue per la qualità espressiva della propria ricerca e per le implicazioni ambientali, antropologiche e poetiche delle sue opere.

Suggestioni laviche. Carlo Zauli e Diego Drudi in viaggio nelle Isole Canarie

L’esposizione presenta una serie di fotografie da lui scattate nelle Isole Canarie nel gennaio 2020, ed ora, grazie a questo progetto, messe in stretto dialogo con le opere realizzate da Carlo Zauli negli anni ’80 dopo i suoi numerosi viaggi a Tenerife e a Lanzarote. Zauli portò avanti gli studi per le sue opere come le Zolle, le Genesi, i Primari lavici negli stessi luoghi dove, 35 anni dopo, Diego Drudi scatta le sue fotografie.

Queste ultime sono tratte da “Unnatural Dance”, un lavoro a lungo termine, dove il fotografo tratta il rapporto dell’uomo moderno con la natura e di come l’individuo si relazioni con essa sempre più in maniera distratta e frenetica senza riuscire a creare legami profondi e senza più riuscire a ritrovare in essa le proprie radici, tematica molto cara a Carlo Zauli in tutto l’arco della sua ricerca artistica.

Le fotografie d’epoca sono state selezionate da Monica Zauli (responsabile dell’Archivio Carlo Zauli) e vengono presentate in mostra come strisce verticali di immagini. Esse forniscono elementi preziosi per la comprensione degli studi svolti dall’artista sui processi litogeni delle rocce vulcaniche del luogo e svelano i processi generativi di molte sue opere.

(Annalaura Matatia)