Castel San Pietro (Bo). Doppio intervento della Polizia Locale di Castello per due incidenti stradali sulla via Emilia martedì 29 settembre. Il primo, avvenuto alle 12 circa, era un tamponamento fra un autocarro e un’autovettura, in località Magione. Un quarantacinquenne castellano S.M. alla guida di un autocarro Mercedes Vito, mentre procedeva sulla statale in direzione Imola – Bologna, non si era accorto che al centro strada nella medesima carreggiata era ferma un’auto Volkswagen Golf, condotta da F.F. di 25 anni residente nel Bolognese, e l’aveva tamponata violentemente. Feriti i trasportati all’interno della Golf, sono stati trasportati con l’ambulanza al Pronto Soccorso di Imola.

“Proprio mentre una nostra pattuglia era impegnata nei rilievi tecnici di questo sinistro stradale, è giunta un’ulteriore chiamata per un’auto in fiamme sulla via Emilia a Osteria Grande – racconta il comandante della Polizia Locale castellana Leonardo Marocchi  -. La centrale, oltre ad allertare i Vigili del Fuoco, ha quindi inviato una seconda pattuglia sul posto. Giunti nelle vicinanze dell’auto e riscontrato che il veicolo era completamente avvolto dalle fiamme, abbiamo eseguito la chiusura completa della statale per mezz’ora circa, insieme ad una pattuglia dell’Arma, per mantenere a distanza di sicurezza persone e cose, sino al completo spegnimento dell’auto grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco”.

Il conducente dell’autovettura Ford in questione, F.S. 23enne, residente nel Faentino, mentre si trovava fermo in attesa di ripartire al semaforo che si trova all’intersezione fra la via Emilia e la via Molino Scarselli, appena aveva notato uscire dal vano motore fumo copioso e le prime fiamme, si era allontanato dal veicolo incolume, in attesa dei soccorsi.

Da parte della Polizia Locale di Castel San Pietro Terme, che ha eseguito i rilievi, sono in corso gli accertamenti del caso.